15/01/2021

Non solo i cavalli soffrono il freddo ma anche noi…

Prendersi cura delle mani

Anche la pelle delle mani si disidrata a causa del freddo, diventa squamosa, proviamo un senso di tensione e il freddo può causare delle piccole ferite. Innanzitutto dobbiamo esfoliare e idratare la pelle: esistono prodotti specifici per le mani ma possiamo applicare gli stessi prodotti che utilizziamo sul viso, come l’aloe vera, la calendula o l’avena. Per mantenere le mani completamente idratate dobbiamo usare delle creme ad alto contenuto di glicerina, urea e oli vegetali come l’olio di oliva.

Lavarsi con acqua tiepida

Uno degli errori più frequenti che la gente commette quando fa molto freddo è lavarsi con acqua molto calda, pensando che in questo modo combatterà il freddo ma non c’è niente di peggio per la nostra pelle, perché le temperature elevate seccano la pelle e causano eczemi e arrossamenti. È consigliabile lavarsi con acqua calda o tiepida, abbassando gradualmente la temperatura dell’acqua, in questo modo uscendo dalla doccia il contrasto con la temperatura esterna sarà minore.

Evitare le fonti di calore estreme

Un altro errore che normalmente commettiamo è quello di cercare di scaldarci “attaccandoci” a fonti di calore estreme come camini o termosifoni, che vengono regolati al massimo per riscaldare l’ambiente il prima possibile. Come avviene con la doccia, la pelle subirà un cambio brusco di temperatura, che provocherà irritazioni, rossori e secchezza. L’ideale è mantenere la nostra casa a una temperatura costante tra i 21 e i 23 gradi, la nostra pelle e il portafoglio ci ringrazieranno.

Prendersi cura della propria alimentazione e bere acqua

È imprescindibile mantenere il nostro corpo idratato anche fuori, per questo è fondamentale bere due litri di acqua al giorno, anche se con il freddo abbiamo meno sete:può aiutare bere un infuso caldo o un succo d’arancia, che oltre a idratare fornisce vitamina C, che favorisce la normale formazione di collagene ed è antiossidante. Anche l’alimentazione stimola il recupero della pelle, in questo periodo dell’anno è importante consumare molte verdure come le carote e i pomodori, ortaggi a foglia verde come gli spinaci e i broccoli, frutta secca, soprattutto noci, pesce come tonno, baccalà, salmone o sardine ed è consigliabile consumare anche le uova e la frutta come mirtilli, fragole, melograno, uva o avocado.

Non dimenticare la protezione solare e gli occhiali da sole

Può sembrare che le basse temperature limitino gli effetti del sole, poiché non sentiamo molto il suo calore ma niente è più lontano dalla realtà! La stella re è sempre presente, per cui non dobbiamo dimenticare di proteggerci dai raggi solari, applicando sulla nostra pelle una protezione solare prima di uscire di casa. Inoltre, in caso di nevicate, la neve accumulata può provocare un “effetto specchio” e riflettere i raggi solari, perciò dobbiamo sempre portare con noi un protettore solare e non dimenticare di indossare gli occhiali da sole.

L’articolo prosegue nella pagina successiva

Pagine: 1 2 3 4