03/04/2014

Passione Maremma Wine&Food Shire 2014: e cosa ne pensano gli italiani? Paolo Massobrio l’ha chiesto a 100 personaggi famosi, estimatori del “ben vivere”



Dalla ricerca condotta proprio per Passione Maremma Wine Food Shire emerge che circa la metà vorrebbe vivere in Maremma.




L’immagine che ne esce, è quella di una campagna selvaggia, della natura, delle terme, dell’idea forte di libertà, delle trattorie e del buon cibo. L’idea della Maremma, agli occhi dei vip, come spiegato da Paolo Massobrio che a passione Maremma Wine Food Shire ha il ruolo del raffinato animatore di show cooking, degustazioni, passeggiate tra il culturale e il goloso, è quella delle colline e dei paesaggi, della suggestiva laguna, dei butteri che l’attraversano.

Secondo il comico Enrico Bertolino, la particolarità di questa terra è “la quiete dei filari degli ulivi ed il clima molto buono, temprato. C’è poi un grande senso di accoglienza a far la differenza”.



Francesco Illy, uno dei fratelli del caffè nonché noto produttore di vino, ha detto: “Quando sento parlare di Maremma penso immediatamente ad un territorio bellissimo in cui mare e montagna convivono pacificamente, penso ad una zona in cui è forte il rispetto per l’ambiente e l’attenzione alla sostenibilità”. Il prodotto o il piatto che identifica la Maremma è l’acquacotta.

Per quanto riguarda il vino, il più conosciuto dagli intervistati è il Morellino di Scansano. A Maria Grazia Cucinotta  l’immagine che le viene in mente quando sente parlare di Maremma è legata alla natura e al contesto paesaggistico, quella di un cavallo allo stato brado.

Giacomo Poretti, del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, pensa a questa terra per “le meravigliose gite in bicicletta, 40/50 km al giorno, poi la sera in trattoria”.
Alla domanda “Cosa evoca il nome Maremma?”, il critico d’arte e conduttore televisivo Philippe Daverio ha risposto: “Un paesaggio conservato, una primavera verdissima, l’estate bruciata, le colline infinite, l’Etrusco che cammina di notte”.



E alla domanda vivreste stabilmente in Maremma?
Olivero Toscani ci vive già, ed ha affermato: “ In Maremma io non riesco a lavorarci, io ci vivo. La Maremma è’ magnetica, ti assorbe totalmente”.

Non resta che mettersi in cammino allora per la Maremma segnando in agenda di arrivare per il 16 maggio quando inizia passione Maremmma Wind Food Shire.

..E per raggiungere Grosseto, cuore dell’evento,  si percorre per la prima volta l’affascinante Via Clodia, antica via consolare tra Roma e Roselle,  riportata alla luce per l’occasione quando arriveranno da Roma 100 cavalieri a cavallo, bikeristi e amanti del trekking.

Per maggiori informazioni sul programma Passione Maremma Wine & Food Shire 2014: Grosseto 16 – 17 – 18 maggio clicca qui

Per maggiori informazioni Sulla Antica Via Clodia: un “autostrada” verde e slow tra Roma e Grosseto l’antica consolare romana clicca qui



Redazione