30/11/2019

Oli Essenziali dalle piante la farmacia delle piante.



Gli oli essenziali sono oli di origine naturale estratti dai semi, dalla corteccia, dagli steli, dalle radici, dai fiori e da altre parti delle piante. Possiamo definirli la “Farmacia delle piante”, ovvero le sostanze con cui le piante si curano. 
Sono stati impiegati per secoli dall’uomo per combattere le malattie, per la cura del corpo, e per il controllo degli stati emotivi. 
In più, in forma diluita, sono efficaci anche sugli animali.




“GLI OLI ESSENZIALI DALLE PIANTE, LA FARMACIA DELLE PIANTE” di Elena Traversa:esperta di oli essenziali, a cosa servono e come usarli, collabora da oggi con Il Portale Del Cavallo e con la rivista INFORMA. Oli per tutti gli animali soprattutto cavalli


Le specie vegetali producono specifici oli essenziali per proteggersi dai raggi solari o dal gelo, per attirare gli insetti impollinatori e per respingere gli insetti nocivi, per favorire la cicatrizzazione delle foglie e della corteccia, come riserva di energia per sopperire alle carenze nutritive, e per contrastare i microbi.
 

Per fare qualche esempio: in un organismo sano l’uso di specifici oli essenziali – o di misture di oli essenziali – sostiene le difese immunitarie; favorisce la circolazione, la respirazione, la digestione e un corretto metabolismo; favorisce la funzionalità dei muscoli e delle articolazioni; migliora l’aspetto della pelle e cura le irritazioni cutanee; agisce da repellente per gli insetti e purifica l’organismo dalle tossine.


 

In sintesi, gli oli essenziali hanno proprietà antibatteriche, antifungine e antivirali. La loro caratteristica è di essere altamente concentrati: una sola goccia ha effetti molto più potenti rispetto a una tisana contenente lo stesso estratto vegetale. Gli oli essenziali non si mescolano facilmente all’acqua: per questo vanno diluiti in un olio vettore – è consigliato l’olio di cocco frazionato o, in mancanza, l’olio di mandorla o l’olio extravergine di oliva.
La quantità di gocce di olio essenziale da diluire nell’olio vettore cambia a seconda dei casi.
 

Negli animali (per esempio, cavalli, cani, gatti) gli oli essenziali penetrano nell’organismo più rapidamente: per questo motivo vanno diluiti in grado maggiore rispetto all’uomo – a seconda della specie, della razza, dell’età (giovani, adulti, anziani) e dei sintomi che vogliamo curare.
 

Per essere efficaci gli oli essenziali non devono contenere additivi o ingredienti artificiali che ne diluirebbero i principi attivi, né agenti contaminanti come pesticidi o altri residui chimici.

Pagine: 1 2 3 4