27 Settembre 2021

Innovazione nel mondo della riabilitazione equestre

Un apparecchio acustico unico al mondo destinato a rivoluzionare l’approccio alla disciplina equestre da parte di non vedenti e ipovedenti.



Il Centro Equestre Fiorentino si dota di un dispositivo acustico unico al mondo: la ‘Chatter Box’ (letteralmente ‘scatola chiacchierante’), realizzata dal Dott. Emanuele Ricciardi e ad oggi unica al mondo per il suo utilizzo nella disciplina equestre, permetterà a non vedenti e ipovedenti di effettuare in totale autonomia le tecniche di dressage, in campo agonistico (Paralimpiadi) e non.

Gentilmente finanziato dalla S. M. S. di So.Co.Ta. (Società Cooperativa Tassisti) di Firenze, il dispositivo introduce un cambiamento di portata rivoluzionaria nel mondo dell’equitazione: con la sua tecnologia a ultrasuoni rappresenta infatti una risposta forte e concreta al disagio di tanti atleti portatori di handicap visivi.

Chatter Box: cos’è e come funziona? La ‘scatola chiacchierante’ consiste in un sofisticato sistema di sensori, capaci di rilevare un ‘ostacolo’ in movimento ad una distanza massima di 5-6 metri, e di segnalarne con opportuni messaggi vocali la distanza.

Il suo utilizzo è quindi finalizzato ad aiutare il cavaliere non vedente ad orientarsi sul campo da dressage, avvisandolo acusticamente quando è il momento di far cambiare direzione al cavallo. Il principio di funzionamento è simile al sonar di un sommergibile: ogni sensore invia nell’etere impulsi ad ultrasuoni e ne rileva successivamente l’eco di ritorno.

Il tempo trascorso tra l’invio di un impulso e la ricezione dell’eco relativa, indica la distanza rilevata, resa nota attraverso un messaggio vocale. Il sistema, di poco ingombro, è composto da un computer portatile e da sei ‘scatoline parlanti’ totalmente indipendenti tra loro e posizionate intorno al perimetro del campo recintato per il dressage (ogni scatolina ha un raggio d’azione di circa 30 gradi, per una distanza massima di 6 metri).

Esistono due modalità di funzionamento: nella modalità automatica è sufficiente posizionare le scatoline, accenderle, e i sensori lavorano da soli. Nella modalità manuale, invece, è l’istruttore a bordo campo a far ‘parlare’ le scatoline secondo l’esercizio da svolgere, grazie al computer portatile col quale invia  i comandi in modalità wireless.

Ha illustrato il progetto in Sala Incontri Francesca Gentile, responsabile del Centro Equestre Fiorentino ASD, Istruttore Federale di 2° Livello, specializzata in Riabilitazione Equestre, referente regionale R.E. 2011 per la Federazione Italiana Sport Equestri: ‘Chatter box è un ausilio moderno per l’equitazione paralimpica, soggetta ancora oggi a retaggi e difficoltà “storiche” del mondo equestre e sportivo in generale; la sperimentazione effettuata presso il Centro Equestre Fiorentino rappresenta un cambiamento epocale dell’equitazione, nel campo della Riabilitazione Equestre rivolta ai non vedenti e ipovedenti, che potrà modificare le sedute di allenamento e le performance sportive degli atleti disabili che in futuro utilizzeranno la Chatter Box’.

Presenti in sala anche Fabio Ulivastri, primo atleta-tester ad aver sperimentato l’orientamento sul campo di dressage, seguendo i comandi vocali della Chatter Box (vedi video proiettato in sala) e l’inventore della Chatter Box,il Dott. Emanuele Ricciardi (laureato in ‘Musica e nuove tecnologie’, da dieci anni collabora con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedentiprovinciale e regionale nel settore della didattica informatica; attualmente è consulente informatico del Centro di RiabilitazioneVisiva di Firenze, presso l’Ospedale Palagi – IOT): ‘Quando Fabio e Francesca mi hanno chiesto di inventare un sistema che racchiudesse in sé tecnologia e innovazione, e che potesse aiutare i diversamente abili, ho raccolto subito la sfida. Forse è solo una goccia nel mare, ma credo che vada in quella giusta direzione di ricerca e sperimentazione’.

Presente alla presetazione del progetto anche il vicesindaco di Firenze Dario Nardella, che dinnanzi ai presenti e alla stampa, ha reso pubblica la disponibilità massima del Comune nei riguardi del Centro Equestre Fiorentino, per quanto concerne la promozione della Chatter Box e eventuali concessioni e permessi, atti a sostenere in fututo una nuova riprogettazione della struttura e dell’area circostante.

Una volta ultimata la fase di testing, lo stesso dispositivo potrà trovare impiego, con le opportune modifiche, anche in altre discipline sportive rivolte a ipovedenti e non vedenti.

Articoli correlati

Attacchi: Instancabile Collezionista

Di Ero Mantovani. Photo credits: Ero Mantovani, Luigi Mossali, Giovanni Vitale.Se cerchi un parasole o un orologio da carrozza d’epoca, una coppia di fanali...

Rientro dalle vacanze: settembre è il momento ideale per prendere con sé un amico...

Boom di “adozioni pelose”, ben 7.8 milioni dallo scoppio della pandemia. Christian Costamagna (Empathydog) svela gli step fondamentali per assicurarsi una convivenza perfetta Condividere la...

Nonsolocavallo ti premia con importanti REGALI, grandi RISPARMI e super BUONI per i tuoi...

Carissimo amico e gentile cliente, dopo un altro anno molto faticoso per tutti, anche noi e i nostri animali andremo qualche giorno in vacanza.Nei prossimi...

I Gatti oggi festeggiano la seconda giornata a loro dedicata

Si si sono proprio fortunelli i nostri amici felini, ben due giorni all’anno sono festeggiati e non è da tutti. Infatti in Italia si è...

Pavimentazioni in gomma riciclata ECOHORSE di Ecoplus azienda leader del settore…

Le pavimentazioni Ecohorse in gomma riciclata, prodotte da Ecoplus azienda leader del settore, sono la scelta ottimale per rendere il proprio Van o trailer confortevole per i cavalli...

Rivedi la 4° Puntata Web TV – Un vero corso da non perdere!

Rivedi la 4° puntata direttamente dalla home-page del Portale del Cavallo La puntata che abbiamo trasmesso è estremamente meritevole di attenzione... Come difendersi dagli insetti...

Equigomma

Da non perdere

EcoPlus - EcoHorse
BIOequipe
LAS

Altri argomenti