05/03/2014

Non è importante se ad appiccare l’incendio è stato Thomas, o qualcun’altro, o un corto circuito


Le Bettole stanno morendo. Malato terminale. Le colpe: tutte nostre.



Nostre come allenatori, proprietari, allevatori. Nostre come Società, nostre come appassionati. Tutte nostre, con i nostri comportamenti, una volta omertosi, una volta interessati e compiacenti, una volta accondiscendenti e via, è sempre andata così, si è sempre fatto così; e Le Bettole stanno morendo.


Il mondo del cavallo sta morendo. Ovunque. Non abbiamo più credibilità con i media, gli sponsor, la politica. Le colpe: tutte nostre.


Mi piace ricordare come eravamo e non come non siamo stati capaci di diventare. Non dunque la fotografia del rogo, ma quella del Premio Varese 1971. Come eravamo, come erano Le Bettole.