04/04/2005

Monty Roberts in Italia

Ce lo avevano raccontato, quasi non lo si credeva possibile: Monty Roberts è in Italia.


Dal 28 al 30 Aprile al PalaCittà di Travagliato (BS) “porterà il suo Verbo” a tutti noi.
Mai frase più felice: Verbo infatti significa PAROLA, FILOSOFIA.
Monty Roberts ha già iniziato il suo ciclo di dimostrazioni: ha presentato il suo originale metodo di lavoro con i cavalli ai Media e per dire il vero, ne avevamo letto e ne avevamo parlato molto a tutti i livelli, da noi professionisti a voi lettori: ma vederlo dal vivo è tutta una altra cosa.
Calmo, pacato con il suo cappello non Western ma da Horseman, riempie solo lui l’arena.

Con la sua calma e tranquillità da subito ha lavorato alcuni cavalli tra cui Fritzy di Natalia Estrada, la nota subrette che ormai riempie i rotocalchi anche legati ai cavalli. A parte la mondanità dell’evento penso che tutti stiate aspettando qualche dritta sul suo originale metodo. Questo si basa sull’osservazione e sulla valutazione del cavallo, da persona che ha esperienza e che cerca di portare la positività verso chi presenta il cavallo e soprattutto del cavallo nei confronti di chi lo esibisce. Sembra scontato…. non lo è.
Io stesso, mi sono domandato “perché sono interessato a Monty Roberts ed ad il suo metodo?” dopo 25 anni di dome di cavalli, gare vinte e perse, brevetti di istruttore e riconoscimenti come giudice internazionale: la risposta mi è apparsa stamattina mentre caricavo sul trailer una puledra di 2 anni ancora sdoma del mio allevamento per raggiungere Monty Roberts: “perché il cavallo è un mondo complicato… e chi riesce a stare in armonia con il cavallo ha la chiave per vincere se stesso e fondersi con lui” parole al vento…non per chi come mè, si pone il problema e a volte la domanda “ma questo sistema è necessario….ma questa tecnica è giusta….” e la risposta impellente diventa importate ……..

Poche parole scambiate con lui ve lo dimostrano, entro mi presento, presento la puledra nipote di TopSailCody. Monty Roberts mi guarda e mi dice: “quest’anno ho aiutato Captain, ottimo cavallo da Working CowHorse e Cutting, un buon cavallo e delle prestazioni fenomenali…” In un secondo aveva capito: chi ero, cosa mi sarei aspettato e a cosa tendevo… un grande.
A voi che potete: non perdete la possibilità di andare a Travagliato questo Sabato pomeriggio ed acquistate il biglietto per conoscere colui che “ascolta i cavalli”.
Chi non potrà non si disperi ne faremo un grande reportage da Lunedì e poi vi terremo sempre informati.