02/03/2018

L’emozione Cavallo: ecco il trentunesimo post della rubrica settimanale curata da Marco Biffani appositamente per noi




Lo scrittore a tempo pieno ci regala diversi brani tratti dal suo ultimo libro “Equus Caballus, Ippo per gli amici (principianti)”

(Dal Cap.30)


Lo sapevi che il crine del cavallo maschio viene usato per gli archetti del violino ?

Che quando il mantello è di colore uniforme, senza alcuna macchia, ne alcun pelo bianco, viene indicato come “zaino” ?

E che le macchie bianche sulla fronte vengono definite: marcature?


Se sono sulla testa, le macchie bianche vengono chiamate rispettivamente:


-La Stella, piccola, ben delineata e a forma di rombo, sulla fronte del cavallo


-Il Fiore, piccola, non ben delineata, sulla fronte


-La Lista, una stretta e lunga striscia bianca che parte dal ciuffo e arriva alle narici. Se invece di essere continua, è interrotta, viene definita Lista Interrotta. Se è larga, Stella Prolungata


-Il Taglio, se la macchietta è piccola, ben contornata, bianca e proprio in mezzo alle narici


-La Striscia è, appunto, una striscia bianca lunga e stretta che parte dal ciuffo e termina sopra la bocca


-La Infarinatura comprende tutto il naso (ed è tipica dei cavalli islandesi)


-La Bella Faccia è una macchia bianca che ricopre tutto il muso, talora anche gli occhi (che si presentano azzurri)


-Le Balzane, sono macchie bianche che investono completamente o parzialmente gli arti inferiori.


Marco Biffani è autore di “Equus Caballus, Ippo per gli amici (principianti)” della Bastogi Libri.

La bella caricatura del cavallo utilizzata per la rubrica “L’Emozione Cavallo” è un disegno di Fabrizio Zubani.


Per essere reindirizzato alla pagina personale di Marco Biffani sul Portale del Cavallo e leggere tutti i suoi post e articoli clicca QUI.