05/05/2021

Ippodromo di Arcoveggio: Un giovedì di spessore

Bologna, corse di Giovedì 6 maggio 2021, inizio ore 13,30


In attesa della splendida domenica incentrata sulla doppia sfida classica per i tre anni del Gran Premio Italia, l’Arcoveggio scalda i motori grazie ad un riuscito convegno del giovedì, che dalle 13.30 sino alle 16.25, propone un divertente format tecnico con i 5-6 anni impegnati sulla media distanza con partenza ai nastri nella prova a maggior dotazione, gli anziani in campo sul miglio e nell’altro handicap di giornata, quello che tradizionalmente chiude la riunione di metà settimana, mentre ai cadetti spetterà il compito di aprire le ostilità sportive sui due giri di pista.

Da segnalare che sarà possibile accedere al Bar/Punto ristoro all’aperto, a bordo pista dell’ippodromo bolognese, con ingresso -contingentato – esclusivamente da Via di Corticella 102, obbligo di consumazione e permanenza al tavolo, con servizio dalle ore 12.00 fino a fine corse (con rispetto del relativo protocollo anti convid).

La disamina tecnica analizza le chance dei sette partecipanti al prologo, una sfida che ha nelle femmine Babylonia Baba e Beren le due migliori del lotto e sulle quali verte il pronostico in ottica vittoria, mentre il regolare Benny Trio e la decaduta Bonne Nuit Bi si disputeranno il podio lasciando in lotta per il marcatore residuale l’incognita Bono Jet e l’appostato Brando Benal.

Poi, alla seconda, anziani dall’eccellente palmares con Alloro Jet e Roberto Ruvolo chiamati alla conferma contro la pedina targata Gocciadoro, Very Good Zs, partitore provetto cui qualche volta fanno difetto i metri finali, e Zalabar Men, ospite veneto che Alessandro Fonte guiderà per conto del trainer Massimo Trevellin. Dagli anziani ai tre anni e dai professionisti ai gentlemen, con le migliori griffe della categoria in gara alla terza per un miglio dalla difficile lettura tattica, sulla carta potrebbe prefigurarsi un match tra Cuore Luis e Cabiria Gso, in guide Filippo Monti vs Michele Canali, senza peraltro trascurare l’inedita coppia Crusoe Dei Greppi/Jessica Pompa e l’affiatato binomio Cometa Ll/Michela Rossi, mentre alla quarta andrà in scena il clou per dotazione del pomeriggio, sfida intergenerazionale che vede l’ospite teutonico Maranello Bo in probabile fuga con Antonio Greppi in sediolo e la rivelazione primaverile Aboli a seguirne le mosse supportato da Alessandro D’Ettoris, mentre il plurivincitore Avocado Jet e il grintoso Ferdinando Pisacane saranno i probabili movimentatori della contesa assieme ai penalizzati Aladin Bar e Gocciadoro, coppia che al betting sarà senza dubbio la più seguita, con gli altri a rivestire ruoli tattici marginali.

Torna la leva 2018 con un miglio in rosa che vede il debutto della tedesca Quick Star, in pista per il team Ehlert, con Roberto Vecchione in sediolo e la vittoria nel mirino, mentre tra le avversarie si segnalano la regolarista giuliana Cleopatra Jet, guidata da Ferdinando Pisacane per la giubba canarino di Roberto Toniatti e Cabiria Caos, proposta dei fratelli Pistone vista in progresso di recente.

Alla sesta, Bel Gnaro Lucy e Vecchione plebiscitari favoriti su Bilù Leo e Antonio Greppi, mentre Paolo Leoni ed il suo Brio Gual si candidano al podio in virtù di ruolino di marcia sul quale spicca la vittoria patavina di sette giorni fa.

Si chiude in bellezza con l’handicap di prammatica e una variegata suite di candidati al gradino più alto del podio, i migliori sono al secondo nastro capeggiati dall’ospite bavarese Iron Creek, sul quale sale Antonio Greppi catch di riferimento per Robert e Marcus Gramuller, ma non vanno trascurate le qualità di Urian Horse, Aligero dei Rum e Valgardena Jet, mentre allo start Solitario You Sm potrebbe dire la propria facendo leva sul numero favorevole e sulla sua duttilità tattica.

Domenica 9 maggio l’atteso big event felsineo, il GRAN PREMIO ITALIA nelle due Divisioni MASCHI e FEMMINE, del quale sono stati resi noti i partenti, con estrazione pubblica dei numeri di partenza in diretta Unire Sat e #live Facebook lunedì 3 maggio.