06/04/2021

Ippodromo Arcoveggio: Vetrina per Audrey e ambiziosi cadetti

Corse di Giovedì 8 Aprile 2021, inizio ore 14:00 (a porte chiuse)

Giovedì di gran pregio lungo la via Emilia, con l’Arcoveggio teatro di un convegno ricco di spunti tecnici che vertono sul clou, un handicap sulla media distanza che vedrà impegnati sei cadetti in esponenziale progresso agonistico e su di un intrigante miglio riservato agli anziani, corsa scelta dalla campionessa Audrey Effe per effettuare la rentree dopo una lunga sosta, mentre alla settima quattordici specialisti delle prove ad inseguimento daranno vita alla Tris nazionale

Prevista in origine su due nastri e posta come quinto appuntamento del palinsesto, la prova più importante del pomeriggio ha raggiunto l’adesione di sei concorrenti, tutti partenti allo start e tutti di gran valore, dal progredito Badoglio Luis, prospetto in costante ascesa che Federico Esposito interpreterà per conto del team Gocciadoro, di cui è apprezzato second driver, al fratello d’arte Bolt, consanguineo dell’indimenticata Unicka affidato a “Speedy” Velotti, passando per l’erede della classica Nieves Vl, Bentley, improvvisato da Marco Stefani, per chiudere con Battisti Grif,  tornato alla ribalta grazie a due vittorie marchigiane con cui ha ribadito il feeling con il suo scopritore Francesco Alessandrini, e con Barnaba Baba, inviato di Andrea Sarzetto guidato da Maurizio Cheli e atteso alla conferma di una ritrovata efficienza. 

Da cadetti in divenire ad anziani dal prestigioso palmares, sesta della giornata con i riflettori puntati sulla Oaks winner Audrey Effe, assente dalle gare da ben quattro mesi e reduce da un eccellente trial mattutino sostenuto agli ordini di Andrea Farolfi proprio all’Arcoveggio, la quale troverà severi esaminatori in Ur Tab di Azzurra, Vai Mò Blessed e Tosetta Spriz, miler di vaglia indicati in ordine di preferenza, senza trascurare la presenza di Tarantella Ferm, poco aiutata dalla seconda fila ma ben guidata da Roberto Andreghetti. 

Si parte alle 14.00 nel segno dei gentlemen driver e di tre anni dalle eccellenti qualità, con Cometa LL e Michela Rossi in fuga dai probabili assalti di Carina Spritz e di Cassano, guidati da Otello Zorzetto e Leonardo Vastano, mentre alla seconda sarà la volta degli allievi, nove giovani promesse abbinate a professionali performer anziani con Seveso ed Emanuele Masoero nei panni dei favoriti su Solimano e Fabrizio Brandi, terze scelte gli ospiti marchigiani Sirio di No e Francesco di Giulio. Miglio in rosa alla terza corsa, due giri di pista per nove lady di 4 anni capitanate dalla transalpina Holly Molly, allieva di Holger Ehlert sulla quale sale Vp Dell’Annunziata, con la regolarista Boema, la veloce Brezza Spritz e l’ospite veneta Berta Sm a disputarsi il podio; poi, alla quarta, plebiscito per Capitan De Gleris, vincitore al debutto ed in grado di replicare nella mani di Cesare Ferranti contro Cirobix e Cupido, ospiti dal triveneto affidati a Vp e Maurizio Cheli. 

Per chiudere con l’handicap abbinato alla Tris nazionale, che da molte stagioni rappresenta una sorta di must per il trotter bolognese, duemila metri da percorrere e 14 binomi al via, con i penalizzati Simpaty Trio, Vortice Leo e Quincy Frontline in lizza per la vittoria nonostante l’avvio a quota meno venti metri. 

Riunioni di corse successive domenica 11 aprile, giovedì 15 e  sabato17.