14/12/2020

Il progetto Nutriscuola



Il progetto di educazione alimentare, senza scopo di lucro. Esso coinvolge migliaia di Biologi Nutrizionisti che effettueranno lezioni gratuite, volontaristicamente, in ogni provincia d’Italia, nelle scuole, le istituzioni, le imprese, i circoli sportivi, degli anziani ed altri.

Il Dr.Alfredo Iannello, Biologo Nutrizionista, naturopata, esperto di Nutraceutica, di alimentazione sportiva, patologo clinico, come Presidente della “Associazione Gruppo Biologi” di Roma, federata con altre Associazioni, è promotore di una campagna di Educazione Alimentare, senza fini di lucro, che interesserà l’intero territorio nazionale. Recentemente lanciata con comunicati Ansa e Adnkronos.

In una qualsiasi delle 107 province italiane, una scuola di ogni ordine e grado, se richiederà ore di lezioni, esse verranno tenute – in loco – da un biologo nutrizionista iscritto all’Albo, del tutto gratuitamente.

Dalle scuole l’iniziativa si estenderà poi alle Istituzioni tutte, alla Pubblica Amministrazione, ai Sindacati, alle Imprese, perché è facilmente dimostrabile che una corretta nutrizione riduce lo stress su studio e ambienti di lavoro, diminuisce le patologie e le assenze per malattia, migliora l’apprendimento, ma soprattutto la produttività ed i costi aziendali. Praticamente a costo zero.  Alleggerendo anche il Servizio Sanitario Nazionale. Seguiranno i circoli sportivi (perché contribuisce anche ad incrementare le prestazioni atletiche), e degli anziani (per raggiungere una sana, autonoma e lucida terza età).  A regime, solleciterà le Istituzioni a stabilire ore di lezione di educazione alimentare nelle scuole. Una iniziativa che assume le caratteristiche di Responsabilità Sociale, ma anche di pura prevenzione, perché i ragazzi – e gli inconsapevoli di oggi – se non cambieranno il loro mangiare non corretto – diverranno i malati di domani. Durante le lezioni verrà regalato il “Prontuario su alimentazione salute e benessere” scritto da Marco Biffani e dallo stesso dr. Iannello (non in vendita).




IL “PRONTUARIO SU ALIMENTAZIONE, SALUTE E BENESSERE” di Alfredo Iannello e Marco Biffani.

Strumento didattico del Progetto “Nutri/Scuola” (non in vendita).

Piccolo, colorito, sintetico, accattivante, vademecum, che spiega la materia volgarizzandola. In 38 brevi capitoli, dando del Tu al lettore e con solo 250 parole, descrive ciascuno dei fondamentali di una corretta nutrizione. Non contiene né ricette né diete miracolistiche, ma spiega sinteticamente, senza difficili termini tecnici, concetti che hanno sempre richiesto interi testi per essere spiegati. Per chiarezza e formato è una specie di Bignami sulla corretta alimentazione. Utilizzato come traccia didattica di “NutriScuola”, basato sulla Dieta Mediterranea oggi, che è stata proclamata nel 2010 dall’Unesco “Patrimonio Culturale Immateriale della Umanità” e riconosciuta universalmente come la più sana forma di alimentazione. Soprattutto da quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha sancito che la maggioranza delle malattie non trasmissibili (le più mortali e invalidanti), dipendono da una cattiva alimentazione che perdura per una vita ed una dannosa sedentarietà. Per ignoranza. Rimanendo a lungo nelle famiglie questo vademecum migliora alimentazione, cucina, comprensione delle etichette degli alimenti e di evitare cibi con troppi additivi o addirittura dannosi.

Questo vademecum ha ricevuto l’autorevole Patrocinio, e l’uso del logo, di Associazioni ed Enti solidaristici, biologici, scientifici, medici e sportivi. Oltre a note Associazioni di Biologi, la FEDERFARMA, i LIONS, ed Enti medici come la SIMI, la SINUT, la SISDCO ma anche CONI, A.S.I. e FISE – a cui si è aggiunta la Fitetrec Ante – perché vi è una continua sollecitazione a fare attività fisica e sport e vengono riportate le calorie (e i Joule) delle varie discipline sportive.