12/11/2020

Giovedì 12 Novembre: Corse a Bologna con protagonisti di spicco

CORSE DI GIOVEDI’ 12 NOVEMBRE 2020, inizio alle ore 13.25.
IPPODROMO ARCOVEGGIO BOLOGNA
Maratona del giovedì all’Arcoveggio

Belle corse, attori di spicco ed un clou ricco di star nel pomeriggio di metà settimana all’Arcoveggio, con undici anziani al via nella settima e conclusiva prova del convegno programmata alle 15.55, sfida che vede al terzo nastro la giramondo di casa Gocciadoro, Zanzibar Wise As, reduce da due successi in sequenza e costretta a rendere veti metri all’allievo di Andrea Vitagliano, Specialess, statuario campione sempre sulla breccia a dispetto degli infortuni e dell’anagrafe, e a Tantialio, ex residente a Noceto ora in training presso Holger Ehlert ed oggi interpretato da Davide Nuti, senza dimenticare che dallo start si avvierà il tredicenne Noble Nord Fro, generoso fighter che ha ottenuto proprio negli handicap del Gran Premio Inverno e della Finale del Palio dei Proprietari i suoi successi più rilevanti.
Alle 13.25 il prologo dell’intenso pomeriggio, con le femmine di 4 anni impegnate sulla distanza del doppio chilometro, sfida che verterà sul match tra la velocista Azzurra Tab e la regolarista Achillea Jet, la prima guidata dal suo trainer Gianni Targhetta, la seconda affidata al catch Vp Dell’Annunziata dall’allenatore e proprietario Battista Congiu, mentre incuriosisce la transalpina Guyane De l’Iton, con Antonio Greppi, ruolo di sorpresa per l’ospite toscana Arianuova Op. Eccellenti prospetti di tre anni si sfideranno nel prosieguo con Alessandro Gocciadoro e Besame Mucho seriamente impegnati da Brayan Tor ed Antonio di Nardo, nell’ennesimo round valido per classifica nazionale che il parmense guida sul campano di qualche lunghezza, terza forze Brief Wise As e Davide Nuti, quest’ultimo chiamato all’impegnativo compito di sostituire l’appiedato Roberto Vecchione, mentre alla terza il testimone passerà ai gentlemen nel Trofeo Gentlemen For Life, con il francese Electrochoc ad inseguire il primo successo in terra italiana guidato dal proprietario Matteo Zaccherini, in caso di flop, le alternative sono rappresentate da Sydney dei Greppi e Caterina Dami, Vento da Barco e Jessica Pompa, antesignana della partecipazione a corse senza l’ausilio della frusta.
Non manca la classica vetrina riservata ai due anni, un affollato miglio che vede gli 11 partecipanti inseguire la prima vittoria in carriera con Capnau e Gianni Targhetta potenziali favoriti su Cecco Bieffe e Francesco Facci e sul debuttante del team Sarzetto, Cupido, mentre alla quinta toccherà ai tre anni cancellare lo zero dalla casella successi, obiettivo raggiungibile dal progredito ed affidabile Bel Gnaro Lucy, dal veloce Blueriver e da Blackfire Horse, in guide, Davide Nuti, Vp Dell’Annunziata e Manuel Pistone. La disamina si conclude con la sesta corsa, due giri di pista per soggetti di 5 e 6 anni capeggiati in un virtuale betting da Zig Zag Op su Zimarra e Zaffiro Bez, proposta dell’evergreen Pietro Bezzecchi, artigiano della vecchia e gloriosa scuola di famiglia ancora sulla breccia con passione e professionalità.


Appuntamento successivo domenica 15 novembre