07/05/2018

Equus caballus. Ippo, per gli amici (principianti)


Il libro di Marco Biffani, scrittore a tempo pieno, è l’oggetto di una recensione firmata da Andrea Coco e pubblicata sulla rivista “Leggere Tutti”

“Equus caballus. Ippo, per gli amici (principianti)”, l’ultimo libro dello scrittore a tempo pieno Marco Biffani, è stato l’oggetto di una bella recensione pubblicata sulla rivista “Leggere Tutti”.   Andrea Coco, autore della recensione, ha sottolineato come il libro sia rivolto a chiunque e dimostri che l’equitazione non è un’attività d’élite: tutt’altro, dato che chiunque può trovare diversi motivi per avvicinarsi al mondo del cavallo.   “Equus caballus”, tuttavia, non è solo un’invito a scoprire l’equitazione, ma anche una raccolta di simpatiche e interessanti curiosità.

Ricordiamo che il libro di Marco Biffani può essere acquistato a questo link.   Di seguito riportiamo la recensione integrale a opera di Andrea Coco pubblicata sulle pagine di “Leggere Tutti”.   Il cavallo è un animale meraviglioso, dalle linee eleganti, regali, un compagno ideale per entrare in contatto con la natura, passeggiando per i campi, o praticare un’attività agonistica dove la collaborazione è fondamentale per gareggiare e vincere. ma se non sono mai montato a cavallo (si dice così!) come faccio a sapere se l’equitazione mi piace e, soprattutto, quali discipline sportive e attività ludiche posso praticare? Una domanda non banale perché i manuali di equitazione abbondano, in compenso scarseggiano i testi rivolti a neofiti e ai potenziali appassionati oppure semplici curiosi, una mancanza compensata da Marco Biffani, autore del libro “Equus caballus. Ippo, per gli amici (principianti)”.

Autore, naturalista, ex imprenditore e scrittore a tempo pieno, Biffani ha voluto presentare al lettore un’opera che abbracci il vasto mondo del cavallo, dell’equitazione e dell’ippica proprio con l’intenzione di fornire al lettore dei validi motivi per diventare un cavaliere o un’amazzone oppure – e perché mai? – per rinunciare a farne parte. Un lavoro a tutto campo che in ottantatré capitoli presenta ogni aspetto del cavallo: le discipline sportive, le razze, le informazioni, le storie, i giochi, le competizioni, i Palii, le forze armate, i proverbi, gli aneddoti e le curiosità, come lo stemma della Ferrari e il cavallo di Leonardo, e molto altro ancora.

Il risultato di questa ricerca, durata sei anni, è un’opera che, con uno stile colloquiale diretto al lettore, stempera l’idea che l’equitazione sia un ambiente elitario e, invece, riesce a dimostrare che il mondo del cavallo è alla portata di tutti. E senza voler sembrare saccente. Non a caso i primi venticinque capitoli dell’opera sono introdotti da simpatiche caricature, disegnate da Fabrizio Zubani, un modo per scherzare sugli errori più frequentemente compiuti dai neofiti. Un ottimo lavoro, scrupoloso per quanto riguarda i contenuti, poiché, per realizzare questo vademecum equestre, l’autore ha coinvolto in questa “avventura” a cavallo medaglie d’oro olimpiche, istruttori, professionisti, vecchie glorie, e innamorati dell’Equitazione. E ha affidato la prefazione a Rodolfo Del Treste, un esperto del settore.