10/03/2021

Bologna Trotto: Corse di Giovedì 11 Marzo 2021

Clou dal sapore “classico”

Spettacolare ed affollato, il giovedì dell’Arcoveggio propone accattivante un clou nel segno dei velocisti anziani, in otto al via sui due giri di pista, con una vasta rosa di candidati alla vittoria, da Usque Dl, il secondo arrivato del Derby 2016 rientrato da una lunga trasferta svedese e riportato ad eccellenti livelli dai fratelli Pistone, a Volcada Bar, solida performer che il team Casillo/Di Nardo presenta con fiducia, passando per l’inossidabile allievo di Antonio Velotti, Vivace Bargal, la piazzata classica di casa Del Rosso, Zigulì dei Greppi, e All Of Host, brillante miler che fa della regolarità la sua dote peculiare e che oggi sarà guidata da Alessandro Muretti e chiudendo con Visia Spin, giumenta presentata dal team Gocciadoro dalle indubbie qualità ma dalla forma poco indicativa.

Convegno che inizia poco dopo pranzo e alle 13.20 presenta il suo prologo, un miglio per cadetti con i gentlemen in sediolo ed il pronostico in bilico tra Boccadamo, interpretato Thomas Manfredini e  Beverly Jet, in versione Filippo Monti, più distanti nella valutazione gli altri con la regolarità di Bluegrass As ad indicare la partner di Federico Bongiovanni tra i papabili al podio e preferirla al mal situato Bamako dei Greppi, mentre alla seconda professionisti in scena alle redini ancora di 4 anni, questa volta impegnati sulla media distanza con Bowie pronto a replicare un recente successo ad alta quota trovando in Bon Ton e Basket Cam i più temibili avversari, in guide, Andreghetti sul favorito, Daniele Cuglini e Lorenzo Baldi sui candidati al ruolo di alternative.

Duplice impegno in sequenza per la leva 2018, alla terza, con la migliore chance pomeridiana per Alessandro Gocciadoro, Chanel Du Kras eletta favorita su Cool Feeling, in continuo progresso e su Chiloe Dei Greppi, ed alla quarta, con Cara y Cruz in grado di cancellare lo zero dalla casella vittorie nonostante le ottime referenze della debuttante Cinzia e di Callas Grif. 

Sfida intergenerazionale alla quinta, soggetti di 5 e 6 anni incrociano le forme con l’allieva di Stefano Tranchina interpretata da Andreghetti, Amos Rab  pronta a far valere l’ottima sistemazione tattica ed una certa regolarità di servizio su Zagor Mtt che Lorenzo Baldi affida a  Francesco Pettinari, Aboli, in pista anche ad inizi settimana in quel di Albenga e Zorro Leo, con Sandro Miraglia, citati in ordine di preferenza, per chiudere con l’handicap di prammatica, il must del giovedì, doppio chilometro per i diciotto binomi divisi in  due nastri ed una difficile scelta tra gli avvantaggiati Artaterme jet e Attalo, e gli inquilini del secondo nastri, Velez D’Aghi, Zenyatia Lux e Uliveto Bargal.

Appuntamento successivo sabato 13 marzo.