09/12/2020

BOLOGNA TROTTO: CORSE di Giovedì 10 Dicembre inizio alle ore 13:20

Anziani e cadetti per un giovedì di gran pregio

Corse a PORTE CHIUSE

Continua, incessante e tecnicamente spettacolare, la programmazione all’Ippodromo Arcoveggio, dove si scaldano i motori per la grande giornata del 20 dicembre quando Bologna sarà al centro del trotto nazionale con la disputa delle due divisioni del Gran Premio Italia, della Finale del Palio dei Proprietari, quest’anno dedicato a Mario Rivara, nonché del tradizionale Premio Due Torri, senza dimenticare gli appuntamenti con le finali dei Trofei riservati ai Gentlemen, Croce Rossa e Gd For Life del 24 e 26 dicembre.

Il turno di metà settimana chiama a raccolta nel clou solidi anziani impegnati in handicap e validi cadetti, ormai in procinto di entrare nel mondo dei grandi, oggi in vetrina sulla breve distanza, mentre il contorno offre ampio spazio alla leva 2017 e ai due anni protagonisti del prologo.

E proprio dai giovani virgulti inizia la disamina del pomeriggio, con undici femmine ad aprire le danze allo scoccare delle 13.20, tutte alla ricerca del primo hurrah di una verde carriera che potrebbe arridere a Contessa Ssm, che Gianni Targhetta sposta dalla campagna patavina, oppure della deb Chanel Dei Veltri, ospite toscana guidata da Edoardo Baldi, ma anche a Calendula, improvvisata da Marco Stefani, mentre alla seconda si passa a 10 esponenti della generazione 2017 capeggiate dalla ormai di casa Brezza dei Venti, la sorella del grande Urlo ospite fissa dei giovedì bolognesi, che dovrà vedersela con coetanei assai agguerriti come Black di Venere, Ben Dorial Mail e Brenda Cup, rispettivamente guidati da Giorgio Cassani, Maurizio Cheli e Beppe Lombardo Jr. Vecchie glorie alla terza corsa, bel miglio con numerosi candidati al successo come Lajos Cella, nell’inedita versione Gocciadoro, Ziara Dell’Est, sulla quale sale Andrea Farolfi, oppure il decaduto Tomos D’Aghi con il nuovo trainer Vitagliano e Zar Slm, ospite modenese improvvisato da Maurizio Cheli.

Nel prosieguo scenderanno nell’agone i tre anni con Gocciadoro e Boy Chuc Sm ai vertici del pronostico su Brigidella e Tommaso Gambino, terze forze Bamby e Marco Stefani, ormai catch di riferimento per i migliori team del trotto tricolore. Doppio chilometro in rosa alla quinta delle otto corse in programma, Arianova Op e Andrea Farolfi sembrano i migliori, mentre la stacanovista di origine francese Guyane De L’Iton e la regolare Azzurra Gadd potrebbero contendersi il ruolo di alternative assieme ad America di Risaia.

Poi, ancora i quattro anni in scena, ma con due giri di pista da percorrere e soprattutto con un livello tecnico di assoluta eccellenza, grazie alle presenze dello statuario allievo di Gocciadoro, Alpago Wf, della esimia velocista Asia Three, con il fido Vp Dell’Annunziata, senza trascurare Arcobaleno, figlio d’arte (della campionessa Orleans Om) di casa Meli, che si porta dietro la fama di incompiuto nonostante un personale di 1.12.4 e qualche sprazzo agonistico che aveva fatto sognare dapprima il Team Lombardo ed più recentemente Andrea Baveresi.

Si chiude con gli anziani, in schema scarno alla settima, dove saranno interpretati da 6 gentlemen e avranno in Zosca Etoile e Filippo Monti i plebiscitari favoriti sui binomi Zefanina/Giannoni e Zoello/Varsori, in contesto affollato all’ottava, spettacolare epilogo pomeridiano che ripropone il tradizionale handicap del giovedì con Mynta Broline ed il bravo Sandro Miraglia a dividersi le preferenze con Velox Mail ed Edoardo Baldi, entrambi binomi al via dalla prima fila dello start, mentre da quota meno venti muoveranno il veneto Zeno Tab e il rientrante Vincent Trio, pedine di Gianni Targhetta e Marco Stefani.

Prossimo appuntamento domenica 13 dicembre.

PARTENTI visibili online a questo link del sito internet HippoGroup https://www.ippodromobologna.it/dettagli/?url=https://www.hipposervices.it/cesenate/bologna/partenti/20201210