12/09/2019

Vita da cavalli, guida per una gestione responsabile

L’utilizzazione dei cavalli solleva un problema di etica che non può passare sotto silenzio. L’equitazione, difficile negarlo, turba l’equilibrio naturale del cavallo e la sua salute…


Autori: Maria Franchini e Marthe Kiley-Worthington

Casa editrice: Equitare
 

Abbiamo il diritto di usare i cavalli? Si possono conciliare le esigenze naturali dei cavalli con la vita di scuderia? 

Come possiamo offrire ai nostri cavalli condizioni di vita che non producano disagi e sofferenza? 

Basandosi sulle ricerche di Marthe Kiley-Worthington – una delle massime autorità in campo etologico, che per anni ha studiato il comportamento dei cavalli in libertà e in cattività – Maria Franchini traccia una mappa dei bisogni fondamentali del cavallo: non solo fisici, ma anche emozionali e cognitivi.

L’autrice esamina il concetto di sofferenza e i vari parametri per valutarla. Analizza anche il concetto di piacere e di gioia che anche i cavalli, come gli uomini, provano. 

Partendo da queste premesse teoriche, Maria Franchini ci fornisce una puntuale guida pratica su quello che un proprietario responsabile può fare – e su quello che non deve fare – per assicurare ai propri cavalli una vita confortevole, dignitosa e serena: come allevarli, come entrare in relazione con loro, come addestrarli senza provocare stress, come impiegarli nei vari sport, come preservarli in salute fisica e mentale.
 

In biologia si parla di simbiosi quando due esseri viventi ottengono gli stessi vantaggi l’uno dall’altro. 

Così, è solo offrendo ai cavalli condizioni di vita il più possibile conformi alla loro natura che possiamo giustificare il lavoro che chiediamo loro di svolgere e il piacere che ne traiamo.”  



Articolo pubblicato sulla rivista INFORMA
distribuita gratuitamente a tutti i nostri clienti che hanno effettuato acquisti su NonsoloCavallo.it

Numero 2 Marzo / Aprile 2018