12/02/2021

Tutti insieme appassionatamente!

di Marco Gentile. Foto credits Vincenzo Maiorana e Francesco Manzone

Doppietta per Ugo Cei, nella foto alla guida del suo magnifico tiro a quattro.

Sembra solo ieri quando, nell’inverno, ancora ignari dell’epidemia da Covid 19, trovandoci una sera fra noi dell’Antares, si sognava di potere organizzare, per la primavera del nuovo anno alle porte, un Concorso presso il nostro Circolo. Ed ecco, nonostante i momenti drammatici, che il mondo avrebbe dovuto e continua purtroppo in parte subire, nonostante i rinvii e le attese cariche d’ansia e speranza, siamo qui oggi, in una splendida giornata settembrina di robusto sole, con ben 38 attacchi ed equipaggi. Siamo al Circolo Ippico e Attacchi Antares, in provincia di Torino, precisamente in frazione Zucchea, nella ricca campagna piemontese dove la coltura principale del mais è, qui e là, intervallata da ampie lenzuolate di pascoli pianeggianti, oltre ad una ragnatela di strade bianche che paiono perdersi all’infinito.

Un vero piacere per chi, al Circolo, impugna pressoché quotidianamente le redini, oltre garantire un metodico e salutare allenamento ai cavalli. Il progetto del Concorso, fortemente voluto da Silvia Mellica proprietaria del Circolo, affiancata dalla laboriosità di Marco Cappellari e dall’entusiasmo dell’intero team di bambini e giovani che qui montano a sella, attaccano e trascorrono l’estate- ragazzi, genitori, amici e sponsor, ha trovato il beneplacito del Gruppo Italiano Attacchi, Nonostante un duro lavoro volto a garantire l’attuale prevenzione dovuta alla situazione sanitaria, il benessere animale e gli spazi logistici opportuni, si è oggi splendidamente disputato in un buon campo in parte in terra ed in parte in erba, con lo sfondo del Monviso, della Rocca Cavour e delle montagne del Pinerolese.

Ottima prestazione per Gianni Mangano, secondo classificato nella categoria Singoli.


L’Antares, che nella passione dei suoi responsabili si prefigge far sbocciare e nutrire l’amore per cavalli e carrozze, si è oggi giustamente compiaciuto insieme al G.I.A. di vedere nell’arena diversi esordienti come Alberto Gentile, Ambra Cigna e Fanny Bigatto, ed altri alla loro prima gara sportiva come Mario Mautino, Mattia Raimondi e Francesco Manzone oltre a nomi già conosciuti nell’ambiente delle redini lunghe. Inoltre, l’occasione si è prestata a far provare l’emozione della gara, con tanto di casco, tartaruga e guanti regolamentari, anche ai più piccoli frequentatori dell’Antares. Il Concorso di oggi, 2^Tappa del Trofeo GIA 2020, valida per il Trofeo Mattavelli, con un percorso abbastanza impegnativo e 20 porte da superare, è stato tutt’altro che un gioco da ragazzini.

Ha impegnato nomi ben noti come Ugo Cei, primo classificato e Giampaolo Ciani, secondo, che hanno condotto i loro tiri a quattro. Molti attacchi singoli fra i quali Stefano Formica, primo, Gianni Mangano, secondo, e Bruno Monero terzo, ma anche altri noti driver, che spesso ritroviamo nello Sport Attacchi: Davide Polidoro, Giuliano Barni, Valeria Nicolotti. In Piemonte, terra che, nonostante la modernità non dimentica gli antichi aiuti nei lavori rurali, non potevano mancare i tiri pesanti: Italo Bianciotto ascende al primo posto, strettamente seguito da Marco Cappellari dell’Antares, secondo classificato.

Silvia Melica in campo con pariglia di Pony Welsh.

Ma fiore all’occhiello del Circolo di Zucchea sono i pony, ed allora proprio in questa categoria è il team dell’Antares ad impalmare i massimi riconoscimenti: Silvia Mellica trionfa nelle pariglie, seguita da Emanuele Bruno Franco secondo e da Marco Gentile terzo. La stessa Silvia nel singolo guadagna l’argento, Marco Gentile il bronzo. Unico partecipante, ma conducendo gare davvero belle a vedersi, è poi ancora Emanuele Bruno Franco con un tiro a quattro. E’ poi attira l’attenzione la bella pariglia di muli di Ivano Ritardo. Ancora Ugo Cei è oro nelle pariglie cavalli, Michele Bonsanto argento ed Alfio Biasibetti bronzo. Alla Cerimonia di Premiazione, perfettamente orchestrata da Adriana Furno, rispettando le disposizioni sanitarie vigenti erano presenti: il Sindaco di Cavour Sergio Paschetta, l’atleta olimpica di Dressage Daria Camilla Fantoni ed il Presidente GIA, Enzo Calvi.

Ivano ritardo in Concorso con una bella accoppiata di muli.


Premi di partecipazione per tutti offerti dal GIA e premi per i vincitori offerti da Minuterie Speranza, Chiri la Pasticceria, Unipol SAI,AES Automazioni Service, Unipol SAI e Tecno Elettra. Il GIA ringrazia il Circolo Ippico e Attacchi Antares, tutti i bimbi ed i genitori affiliati, i volontari addetti in campo, la Segreteria, il team incaricato delle premiazioni, il costruttore di percorso, i fotografi ed in particolare Silvia Mellica e Marco Cappellari. Insomma una bella domenica in cui, accanto ai veterani migliori, c’erano gli appassionati che compensano la minore esperienza con tanto entusiasmo, adrenalina, voglia di vincere e di migliorare. Ma, soprattutto, il “leitmotiv” di questa giornata è stato che un sogno, quando ci si crede con tutta la vita come nel caso di Silvia, di Marco, e di tutto il team Antares, può e deve diventare realtà, la realtà di una magnifica giornata oggi, e già la tentazione e la promessa di un bis ancora migliore, se possibile, il prossimo anno 2021!