04/09/2014

Rassegna Nazionale Knabstrupper 2014, ecco gli appuntamenti con i giudici provenienti direttamente dalla Danimarca.

4 ottobre a Mariano Comense (CO) e 6 ottobre a Viterbo (VT).

La Associazione Italiana Knabstrupper sta iniziando a muoversi su tutto il territorio nazionale. In data 4 Ottobre a Mariano Comense, e in data 6 ottobre a Viterbo, verranno eseguite due rassegne, in presenza di giudici provenienti direttamente dalla Danimarca.

I Knabstrupper appartengono a diverse classi: minipony, pony (tipo I, II o III), cavallo sportivo e cavallo classico (o barocco) e il giudizio viene effettuato per categoria.

Verranno presentati giovani stalloni di due e tre anni, per la approvazione biennale che precede il performance test definitivo, e fattrici dai tre anni in su, per ottenere l’approvazione alla riproduzione. Possono essere presentate anche fattrici di genealogia non nota dal mantello maculato.

In questo caso, vengono inserite nella appendice F1 del libro genealogico, con la possibilità di dare origine a soggetti che entreranno a pieno titolo nel libro una volta raggiunta la terza generazione nota.

Verranno poi presentati soggetti del 2014 e puledri di un anno e due anni, da inserire nel data base internazionale knabstrupper. Sarà anche possibile presentare fattrici cavallo o pony, di razze europee riconosciute e con genealogia nota, per l’approvazione all’incrocio con Knabstrupper.

In questo caso, i loro prodotti con uno stallone knabstrupper saranno direttamente iscrivibili nel libro genealogico principale.

La prima tappa sarà a Mariano Comense, dove, al termine della valutazione, si terrà uno spettacolo equestre medioevale e una cena medioevale.

I giudici si sposteranno poi a Viterbo, per permettere agli allevatori de centro Italia di fare giudicare i propri soggetti.

Chiunque fosse interessato a presentare un Knabstrupper, oppure a fare rassegnare come F1 una cavalla maculata anche senza genealogia, oppure a fare approvare una fattrice per l’incrocio con i Knabstrupper può contattare il referente all’indirizzo mail

franfusi@tin.it