22/03/2019

L’emozione Cavallo: ecco il settantacinquesimo post della rubrica settimanale curata da Marco Biffani appositamente per noi




Lo scrittore a tempo pieno ci regala diversi brani tratti dal suo ultimo libro “Equus Caballus, Ippo per gli amici (principianti)”

PER I PRINCIPIANTI 

QUALE ASSETTO ASSUMO

La prima cosa che ho dovuto sperimentare, a mie spese, è riuscire a tenermi in equilibrio sulla sella.

Non che sia difficile, ma è necessario prima di tutto controllare che le staffe siano della stessa lunghezza e, sollevandosi su di esse, che ci siano (te lo ripeto) almeno quattro dita tra il sedere e la sella (se esci in passeggiata).

La posizione del proprio corpo, sul cavallo, è fondamentale.

Ho potuto constatare, agli inizi, che il cavallo soffriva se dondolavo lateralmente, o mi sporgevo troppo in avanti o indietro.

Livia e Gino, i proprietari del maneggio nel quale ho montato per la prima volta (con trepidazione), un cavallo, le cose che mi hanno detto, all’inizio della passeggiata, sono state: <Tacchi più giù delle staffe, stare diritti, petto in fuori, spalle aperte, guardare avanti, stringere le gambe e non attaccarsi mai alle redini!>.

<Una parola fare tutto contemporaneamente!> ho pensato. 


Marco Biffani è autore di “Equus Caballus, Ippo per gli amici (principianti)” della Bastogi Libri.

La bella caricatura del cavallo utilizzata per la rubrica “L’Emozione Cavallo” è un disegno di Fabrizio Zubani.



Per essere reindirizzato alla pagina personale di Marco Biffani sul Portale del Cavallo e leggere tutti i suoi post e articoli clicca QUI.