18/05/2018

L’emozione Cavallo: ecco il quarantaduesimo post della rubrica settimanale curata da Marco Biffani appositamente per noi




Lo scrittore a tempo pieno ci regala diversi brani tratti dal suo ultimo libro “Equus Caballus, Ippo per gli amici (principianti)”

La doma di un tempo puntava, con la forza, a sovrapporre al comportamento naturale dell’animale (la fuga), il timore dei castighi (frustate, assenza di cibo ed altre coercizioni anche violente), per spezzare la sua volontà ed imporgli quella del domatore e quindi, poi, di chi lo montasse. Più di recente la Doma Tradizionale, alterna premi e punizioni (metodo detto alla buona: del “bastone e carota”), dove le seconde sono molto più blande di quelle di una volta. Comunque l’obiettivo è lo stesso: spersonalizzare il cavallo e imporgli la volontà dell’addestratore. Si cerca di convincerlo che è più salutare per lui accettare il volere di chi lo monta (e da cui dipende anche per il cibo), piuttosto che comportarsi come la natura gli detta.


Marco Biffani è autore di “Equus Caballus, Ippo per gli amici (principianti)” della Bastogi Libri.

La bella caricatura del cavallo utilizzata per la rubrica “L’Emozione Cavallo” è un disegno di Fabrizio Zubani.


Per essere reindirizzato alla pagina personale di Marco Biffani sul Portale del Cavallo e leggere tutti i suoi post e articoli clicca QUI.