30/08/2019

L’emozione Cavallo: ecco il novantasettesimo post della rubrica settimanale curata da Marco Biffani appositamente per noi




Lo scrittore a tempo pieno ci regala diversi brani tratti dal suo ultimo libro “Equus Caballus, Ippo per gli amici (principianti)”

Come ho già detto, oggi il Maneggio è una impresa vera e propria.  Impegnativo, difficile, rischioso sul piano della rendita.

Poiché regala il piacere di cavalcare, da sempre è considerato effimero. Fuori del piano della indispensabilità.

Il default negli USA della Lehman Brothers nel 2009, ha determinato danni in tutto il mondo che proseguono tuttora anche in Italia, un Paese già fragile per l’alto debito nazionale.

Ha creato grossi problemi in tutte le attività mercantili e non solo, che perdurano tuttora.

Le risorse scarseggiano quasi in ogni campo, ed in quello del cavalcare sportivo, non necessario, ma solo ludico, si riducono, e mantenere un maneggio oggi, più di ieri, richiede sacrifici spesso difficili da sopportare.

Le entrate sono limitate e le uscite spesso elevate, regolari, difficili da sostenere, anche per i pesanti obblighi che si debbono rispettare.

Il cavallo è un animale delicato ed ha bisogno di cure costanti.

Molti vecchi “cavallari” si ritirano e solo se sono riusciti a trasmettere la passione del cavallo ai loro figli, questi, pur di non abbandonare i loro animali che hanno fatto nascere, curato ed istruito, si sottopongono a privazioni anche sul piano personale.

Onore a loro se questo meraviglioso animale non è divenuto ancora un hamburgher di McDonald’s!!



Marco Biffani è autore di “Equus Caballus, Ippo per gli amici (principianti)” della Bastogi Libri.

La bella caricatura del cavallo utilizzata per la rubrica “L’Emozione Cavallo” è un disegno di Fabrizio Zubani.


Per essere reindirizzato alla pagina personale di Marco Biffani sul Portale del Cavallo e leggere tutti i suoi post e articoli clicca QUI.