19/10/2018

L’emozione Cavallo: ecco il cinquantanovesimo post della rubrica settimanale curata da Marco Biffani appositamente per noi




Lo scrittore a tempo pieno ci regala diversi brani tratti dal suo ultimo libro “Equus Caballus, Ippo per gli amici (principianti)”

Una raccomandazione. Prima di andare al trotto, fai riscaldare i muscoli del cavallo andando al passo per alcuni minuti. Poi, sappi che esiste un trotto seduto ed un trotto sollevato. Ti risparmio il primo perché l’ho sempre evitato. Insistendo a non prendere lezioni, trottando seduto, ricevevo dei colpi alla spina dorsale che non apprezzavo. Poi, in seguito, ho saputo come va praticato. Il trotto sollevato invece mi veniva naturale. Mi alzavo sulla sella e ci ritornavo (non ricadevo, ma mi riadagiavo!) seguendo il ritmo naturale del cavallo. Con un tempo di ballo del tipo: Un, Due – Un, Due, – Un, Due – e così via (Sarebbe a dire: Sollevato, Seduto – Sollevato, Seduto – Sollevato-Seduto). Tecnicamente viene chiamato “trotto leggero”. Un istruttore ti dirà che è in due battute e su quale passo del cavallo devi iniziarlo. Tenevo sempre le gambe in contatto con l’animale, facevo perno sulle ginocchia, mi sollevavo leggermente sulle staffe e tornavo giù. Sempre seguendo la successione dei passi del cavallo.


Marco Biffani è autore di “Equus Caballus, Ippo per gli amici (principianti)” della Bastogi Libri.

La bella caricatura del cavallo utilizzata per la rubrica “L’Emozione Cavallo” è un disegno di Fabrizio Zubani.


Per essere reindirizzato alla pagina personale di Marco Biffani sul Portale del Cavallo e leggere tutti i suoi post e articoli clicca QUI.