01/09/2020

L’attività formativa “on-line” in zootecnia per l’ultimo quadrimestre 2020 riparte con il Corso sui foraggi

Riprendono dopo il periodo feriale gli appuntamenti programmati con i corsi via web organizzati dal Polo di Formazione per lo Sviluppo Agro Zootecnico. Prossimo incontro lunedì 7 settembre, con il primo di una serie su un interessante tema che sarà affrontato da relatori considerati tra i massimi esperti a livello nazionale e internazionale

L’attività formativa on-line  in zootecnia organizzata dal Polo di Formazione per lo Sviluppo Agro Zootecnico riparte, dopo il successo dei primi mesi, ancora in modalità telematica, forma inaugurata nella cosiddetta “Fase 2” dell’emergenza sanitaria da Covid-19, con “aule” senza presenza fisica di docenti e utenti. La formazione “a distanza” inaugurata dal Polo di Formazione per lo Sviluppo Agro Zootecnico – struttura formativa cui A.I.A. prende parte in veste di partner – andrà quindi avanti ancora prevedendo un basilare contributo economico da parte dei partecipanti, pienamente giustificato dall’alto livello dei relatori chiamati ad esporre temi di importanza fondamentale per aziende ed allevatori.

Per informazioni sulle modalità di l’iscrizione e sull’entità della quota di partecipazione s’invita a visitare il sito www.poloformazionemaccarese.it .

Si ricorda che nel corso dei primi appuntamenti sono stati finora trattati vari ed interessanti temi, dalla genomica alla gestione riproduttiva della vacca in lattazione, dalla routine  di mungitura a sistemi di miglioramento delle performance  dell’allevamento, dai dati per ottimizzare i risultati produttivi all’inventario di stalla, dalle buone pratiche per la produzione e conservazione di foraggi di valore all’analisi economica e finanziaria dell’impresa zootecnica.

Il prossimo Corso è sui foraggi, e si svolgerà in quattro appuntamenti, il 7, 14, 21 e 28 settembre 2020 (sempre di lunedì, quindi), partendo da una relazione su “La migliore scelta e coltivazione dei cereali autunno vernini “ (dottore agronomo Claudio Campagna); seguiranno i docenti prof. Giorgio Borreani (Università di Torino) su “Sistemi foraggeri innovativi al servizio della zootecnia da latte “ e Igino Andrighetto (Università di Padova) su “Valorizzazione dei cereali autunno vernini nella razione della bovina da latte “. Per finire, la relazione dal titolo “Management of silage and critical point “ sarà svolta dal prof. Lumin Kung (University of Delaware – Usa), considerato uno dei massimi esperti a livello mondiale in materia di foraggicoltura.

“In attesa di riprendere le attività formative ‘in presenza’, nel rispetto delle disposizioni normative in essere – afferma il direttore generale dell’Associazione Italiana Allevatori-A.I.A., Roberto Maddé – rileviamo l’importanza di esser riusciti a garantire una stagione di formazione altamente qualificata, con relatori di prim’ordine, sotto la supervisione del professor Paolo Moroni, direttore del Comitato Scientifico del Polo di Formazione per lo Sviluppo Agro Zootecnico. I temi che saranno affrontati nei prossimi appuntamenti – quali ad esempio quello dei foraggi autunno vernini – sono di sicuro interesse non solo per i tecnici e gli allevatori appartenenti al Sistema, ma materie di approfondimento e conoscenza per tutti gli imprenditori agro-zootecnici”.