20/03/2013

LA DINAMICA DEL SALTO

Spunti e consigli per una buona e corretta equitazione, tratti dal Manuale “L’Equitazione e i suoi segreti” scritto da Piero Acquaro.

Nel salto il cavallo modifica molto rapidamente il proprio equilibrio. Il cavaliere, quindi, prima di affrontare veri e propri salti dovrà esercitarsi su barriere a terra e su cavalletti, in cui le variazioni di equilibrio (e quindi le difficoltà per il cavaliere) sono più ridotte.

Il cavallo nell’avvicinarsi all’ostacolo:

– Chiama i posteriori, che in questo istante saranno appaiati.

– Batte con gli anteriori, che consentono l’innalzamento del treno anteriore.

– Allunga verso l’alto l’incollatura e si dà la spinta con i posteriori per sollevarsi.

– Inizia la parabola, che si divide in fase ascendente, apicale e discendente.



– Si riceve sugli anteriori abbassando l’incollatura che poi rialzerà per riequilibrarsi in piano. In questa fase l’abbassamento dell’incollatura permette la flessione della schiena che consente ai posteriori di guadagnare spazio sotto la massa.

Nell’ultima fase del salto è opportuno precisare che se il cavallo si deve ricevere a destra (cioè galoppare al galoppo destro) il primo arto che toccherà un istante prima il terreno sarà l’anteriore sinistro.

Il cavaliere, quando il cavallo batte con gli anteriori, inclina il busto in avanti sollevandosi leggermente dalla sella, stringendo l’inforcatura e portando in avanti le mani per permettere al cavallo di distendere l’incollatura, ma mantenendo sempre il giusto contatto.

Quando il cavallo si dà la spinta con i posteriori il cavaliere deve stare attento a non rimandare “indietro” e quindi deve avvicinare il busto all’incollatura senza sollevarsi sulle staffe e spingendo in basso il tallone.

Il cavaliere potrà riassumere la sua posizione, rialzando il busto e sedendo sulla sella soltanto quando il cavallo toccherà il terreno con tutti e quattro gli arti. In ogni caso per un principiante potrebbe essere importante osservare un altro cavaliere più esperto per comprendere, con l’aiuto dell’istruttore, il movimento corretto sul salto.

Il Manuale di Piero Acquaro contiene una prefazione firmata da Mogol, e  ha ricevuto gli auguri dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri; si tratta di un documento completo sul mondo equestre nel suo complesso, acquistabile al seguente link:


https://www.nonsolocavallo.it/prodotto/lequitazione-suoi-segreti-manuale-didattico/11916