12/02/2021

Coppa Italia, la kermesse Amatoriale degli Attacchi sbarca in Sicilia

di Salvatore Carcò Presidente ASA. Photo credits Simona Scaccianoce

Il 18 e 19 luglio un folto gruppo di appassionati ha dato vita ad una bellissima kermesse per lo sport Amatoriale degli Attacchi; nello storico centro attacchi di Porrazzito (SR) di proprietà del Cav. Angelo Modica, gli equipaggi più agguerriti di tutta la Sicilia, e non solo, si sono dati battaglia nelle due gare in programma, valevoli entrambe per la classifica della Coppa Italia. L’evento organizzato dall’A.S.A. sotto l’egida dalla FISE Nazionale, patrocinato dal Gruppo Italiano Attacchi e da ENGEA è stato un momento di forte aggregazione per i concorrenti che per la prima volta hanno potuto gareggiare insieme, senza pregiudizio e/o limitazioni correlati al tesseramento associativo.

Questa manifestazione però non nasce per caso, poiché è frutto di un intenso lavoro di aggregazione svolto dall’Associazione Siciliana Attacchi, la quale, attraverso una serie di tappe di avvicinamento, già dallo scorso anno tentava di compattare il maggior numero di driver siciliani interessati allo Sport Amatoriale attacchi e alla forte carica adrenalinica che lo contraddistingue. Così, finalmente, gli attacchi sportivi riaccendono la speranza di tutti i veri appassionati, cioè il tentativo di proiettare le redini lunghe verso il futuro, uscendo d’impeto dalle sabbie mobili in cui l’elitarismo le aveva relegato, avviando irrimediabilmente l’intero settore sulla strada ovattata del declino. Come negli anni migliori circa 20 equipaggi hanno preso parte alle due tappe di Coppa Italia, con l’intento di esportare il meglio degli attacchi sportivi siciliani alla finale nazionale in programma a Settembre in quel di Amatrice.


Con grande soddisfazione del C.O., che ha sempre fatto campagna di promozione verso le fasce giovanili, la manifestazione è stata anche l’opportunità per il debutto di tre new driver esordienti, i quali hanno concluso il percorso senza eliminazioni, nonostante le difficili condizioni del campo di gara. La giornata del 18 ed il relativo Trofeo A.S.A. è stata caratterizzata da una pioggia battente, che ha flagellato i concorrenti delle varie categorie per tutto il pomeriggio, procurando ai cavalli un terreno ben pesante sul quale non è stato facile esprimere le proprie potenzialità, tra ostacoli fissi e passaggi in acqua, che costituivano il percorso di gara. Senza nulla concedere ai partecipanti, il Presidente di Giuria Sig. Antonio Grasso, anche nel pieno del nubifragio, ha inteso continuare la gara che tutti gli equipaggi hanno portato al termine con lo spirito giusto, senza venir meno al sacrificio che lo sport esige.

Il giorno seguente si è disputato il Memorial dedicato a “Nino Andolina”, uno dei driver veterani della regione Sicilia, su un percorso totalmente rivoluzionato dal direttore di campo Sig. Carlo Girivetto; stavolta però il sole non si è fatto desiderare e, sebbene il terreno rimaneva decisamente pesante, i driver, venuti anche da oltre lo stretto, hanno potuto finalmente mettere a frutto le capacità dei propri cavalli, che nel complesso hanno registrato tempi notevolmente più veloci, rispetto alla performance precedente. La gara della domenica ha richiamato anche un numero di spettatori tuti autorizzati, per lo più famiglie con bambini, che con vivo interesse hanno seguito l’intera competizione, entusiasmandosi alle rapide evoluzioni e i tuffi in acqua dei vari attacchi.

In entrambe le gare si è registrata una puntualità encomiabile sia da parte dei concorrenti, che si sono presentati in campo senza creare inutili attese, sia da parte della giuria, che tempestivamente ha riportato i punteggi e stilato le classifiche. La premiazione è senza dubbio il momento culminante di ogni evento sportivo, a Porrazzito è stato un momento di gioia per chi è andato a podio, ma anche un’occasione per valutare i propri errori, i propri limiti cogitando come superarsi al prossimo appuntamento. Complimenti dunque ai vincitori e a tutti i partecipanti, naturalmente i trofei offerti dal C.O. sono andati ai primi 3 classificati,mentre i gadget offerti dal GIA e le medaglie ricordo offerte da ENGEA sono andati a tutti i concorrenti, groom inclusi.

Il C.O. ringrazia tutti gli intervenuti alla manifestazione sia i partecipanti che il pubblico, ringrazia il Presidente Regionale Fise Sig. Fabio Parziano e il Responsabile Regionale Engea Sig. Nino Zuccarello per la loro gradita presenza anche durante la premiazione. Ringraziamo anche i componenti della Giuria, tutti i volontari che hanno coadiuvato il direttore di campo per la costruzione e la gestione del percorso di gara, infine la Famiglia Andolina che con grande coraggio ha voluto essere con noi e con Nino in questa bellissima giornata a Lui dedicata.

Classifica 18/7
Cat. Esordienti
1.Fredrik Hokdal
2. Savino Amenta
3.Costanza Galia
Cat. Singoli Cavalli
1.Pasquale Pisani
2.Davide De Simone
3.Davide De Simone
4.Giuseppe Lanzafame
5.Luca Mangiafico
Cat. Singoli Pony
1.Ornella Mandolfo
Cat. Pariglie
1.Tommaso Gargallo


CLASSIFICA 19/7
Cat. Esordienti
1. Fredrik Hokdal
2. Savino Amenta
Cat. Singoli Cavalli
1.Davide De Simone
2.Luca Mangiafico
3.Pasquale Pisani
4. Davide De Simone
5. Pasquale Pisani
6. Salvatore Carcò
Cat. Singoli Pony
1.Ornella Mandolfo
Cat. Pariglie
1.Tommaso Gargallo