28/09/2020

FEI Nations Cup Youth Final: Junior azzurri terzi a Opglabbeek

Ottime notizie per l’Italia da Oplagbbeek in Belgio, dove si è conclusa oggi, domenica 27 settembre, la finale del circuito di Coppa delle nazioni giovanile di salto ostacoli. 

il Team Italia Junior in premiazione

L’Italia degli Junior ha conquistato il terzo posto nella finalissima di oggi. Il team agli ordini del capo equipe Piero Coata e composto dal Carabiniere Giacomo Casadei su Chagracon PS (0); Domenico Carlino su Devlin (8); Maria Vittoria Martari su Contento (1) ed Elisa Chimirri du Calandro Z (9) ha guadagnato un posto sul podio della finale chiudendo la gara odierna con 9 penalità, che sommate alle 11 della prima manche di venerdì scorso portano appunto il Team Italia Junior a un totale di 20. Grande soddisfazione, dunque, in casa Italia con la squadra degli Under 18 che chiude la finale alle spalle del Belgio, primo classificato con 9 penalità e della Svizzera, seconda, con 12. Seguono dopo l’Italia al quarto posto la Svezia (23), al quinto la Germania (32) e al sesto la Polonia (39). 

Ha chiuso ai piedi del podio con un totale complessivo di 22 penalità nelle due manches la squadra azzurra Young Rider. Gli azzurri sono partiti subito in quarta con Neri Pieraccini e Arpege de Carles (0), poi sono scesi in campo Gabriele Gasparetto su Kazan vh Nijskenshof (5); Filippo Linari su Romano du Soulaire (31) e il carabiniere Francesco Correddu su Necofix (4). Il team agli ordini del capo equipe Stefano Scaccabarozzi ha chiuso la prova odierna con 9 penalità che sommate alle 13 del primo giro fanno appunto 22. Vittoria per il team di casa (4); seguito dalla Svezia, seconda con 8 (234”28) e dalla Germania, terza con 8 (239”83).

In mattinata il Team Italia Pony, agli ordini di Giuseppe Forte, e composto da Cassandra belli su Red Star Optimus (13); Greta Marchesotti su Ah de Prere (4); Camilla Bassan su Miskaun Harvey (4) e Mathilda Mercuri su Marcello (4) avevano chiuso al quinto posto la finale di categoria con un totale di 28 penalità nelle due manche, di cui 12 nella prova odierna.  Vittoria, in questo caso, per l’Irlanda (8), seguita da Germania, seconda con 16 (242”22) e Olanda, invece, terza sempre con 16 (250”08). Al quarto posto il Team di casa (21), mentre al sesto alle spalle degli azzurrini la Svezia (61). 

Classifiche