cavallo introverso e scontroso

Salve, la ringrazio anticipatamente per l’aiuto e per i consigli che vorrà darmi, se ci fossero più persone come lei in questo modo ci sarebbero meno cavalli infelici e più cavalieri consapevoli, ora le raccontero’ la mia storia. Ho vissuto per 35 anni in città a Roma con il cuore pieno di passione e desiderio per il mondo del cavallo, passione che a quei tempi era troppo costosa e troppo complicata per le possibilità della mia famiglia. Ho frequentato maneggi solo sporadicamente facendo qualche lezione o qualche escursione ma nulla di costante. Da un’anno e mezzo mi sono trasferita definitivamente nella mia proprietà in campagna con la concreta possibilità di poter coronare finalmente questo mio grande sogno: avere un cavallo tutto per me e poter cavalcare insieme a lui nella mia terra!!! Nel giro di un giorno trovo il cavallo su internet in un sito che si occupa di ricollocare equini in adozione; gli equini in questione hanno provenienze e storie molto differenti, alcuni malati, alcuni sfruttati, alcuni maltrattati, altri semplicemente con il problema del salario dei proprietari, che non ce la fanno più a mantenerli in maneggio… insomma io chiesi solo un cavallo sano e docile per via delle mie difficoltà economiche e della mia inesperienza. Non mi importava la razza, la bellezza, il colore, l’età, l’importante era che fosse sano, docile e ovviamente cavalcabile.
il cavallo ha 16 anni è un trottatore maschio, è intero ma è buonissimo mi dicono. Aveva lavorato nell’ippodromo di Parma come cavallo da corsa col sulky per tanti anni e ora si trovava da 2 anni in un maneggio dove veniva usato dal proprietario per fare passeggiate nel bosco. Il cavallo arriva con un mese di ritardo perche non si trovava il trasporto, quando scende è magro come un grissino, abbassa la testa nell’erba del mio terreno e non la rialza più…il primo respiro lo fa dopo circa 3 giorni di apnea, mangia e si gode una cosa che prima non aveva mai sperimentato, la libertà assoluta! Inizio a studiarlo, cerco un’approccio e lo cerco tramite parole dolci, coccole, cibo,non voglio dargli l’idea di essere un’altro che lo rinchiude in un box e lo prende quando gli serve ma il cavallo è completamente disinteressato alle persone mangia la carotina ma non vuole la carezza, mette sempre le orecchie indietro e si gira mostrando il posteriore spaventandomi non poco vista la mia inesperienza. Faccio portare dal vicino 2 cavalli nella mia terra per fargli compagnia e cerco di farmi accettare, col tempo diventeremo amici mi dicevo.
A quel punto le cose peggiorarono,il cavallo andava d’accordissimo con gli altri 2 cavalli e odiava sempre di più me, allora ho detto al vicino di venirseli a riprendere che il mio mi si rivoltava peggio di prima. Mi consigliarono di castrarlo, lo castrai e le cose lentamente migliorano. In seguito cercai tante informazioni e tante soluzioni, grazie all’equitazione naturale compresi che è un cervello sinistro introverso molto dominante.Batte lo zoccolo a terra con un colpo secco nevroticamente quando non gli sta bene qualcosa, è pigro, svogliato disinteressato, se provi a mandarlo in circolo ti guarda male e non ci và, se lo monti và solo al passo e se ci giochi con i giochi parelli rimane quasi immobile e sembra maledirti con tutto se stesso , se lo vuoi accarezzare ti manda al diavolo, se lo monti oggi domani stai sicuro che ti terrà alla larga con il suo posteriore, non si sa mai che lo vuoi far lavorare anche oggi… insomma non si diverte lui e non mi diverto nemmeno io e non ho capito qual’è il limite oltre il quale ci si può fare male con un cavallo cosi’. Poi prova sempre ad imbruttirti ed evitare di lavorare ma fin’ora non è mai andato fino in fondo a mordere rampare o calciare, però ottiene un grande risultato con me… mi mette in ansia e mi fa passare la voglia di stare insieme a lui, mi fà capire benissimo che lui vive molto meglio senza la mia compagnia e senza quella di tutto il genere umano (come dargli torto)! Ma dove ho sbagliato? Amo gli animali più della mia vita,ho cercato solo metodi naturali e non violenti per comunicare con lui, lo faccio lavorare pochissimo, non uso aiuti meccanici in sella, monto con un morso da puledro, uso praticamente solo rinforzi positivi, vive libero intorno alla mia casa con una vecchia cavalla di un’amica, hanno a disposizione 3 ettari di terreno, hanno il box ma è sempre aperto in modo che possano servirsene a piacere, sbadigliano e si rotolano insieme nell’erba!!! Il suo ex proprietario dice che il cavallo è bravissimo, non calcia e non morde, che quando fà lo scemo mi sta sfidando e dovrei dargli una frustata, ma io non credo in questa strada e poi c’è il serio rischio che un cavallo come lui ti si rivolti contro e non mi pare il caso! Voglio molto bene al mio cavallo e vorrei migliorare il nostro rapporto, vorrei che fosse più curioso e disponibile ma non so da dove cominciare, inoltre ho sempre paura che possa farmi del male visto che quando fà i suoi giochetti non è tanto gentile e divertente. con un cavallo cosi’ lei che è un’esperta come mi consiglia di comportarmi, considerando anche che io non ho alcuna esperienza sulla gestione di queste situazioni? mi devo preoccupare? devo far finta di nulla? devo sgridarlo? devo continuare con la parelli o a 16 anni è troppo tardi e devo solo montarlo? La ringrazio infinitamente di cuore per tutti i preziosissimi consigli che vorrà darmi.
Cordiali Saluti

  • Ospite ha scritto 6 anni fa

Cara Fede,
Prima di tutte per favore non si dia la colpa per il comportamento del suo Cavallo !
Non ha fatto niente, almeno seguendo il suo racconto, Che possa averglielo causato.
E’ il suo modo, il suo "carattere" per comunicare .
Dal suo racconto viene fuori una difficolta importante di Comunicazione Ed una disarmonia caratteriale e di leadership tra di voi ma mi sembra risolvibile .
La Cosa Migliore Che io possa consigliarle e’ di Venire a vederlo e se lo volesse di fare delle sessioni di lavoro insieme.
Bisogno prima lavoare con lui, sul suo passato, sul fargli conoscere I lati positivi
Della vita con le Persone e contemporaneamente lavorare su di lei, Sulla Sua presenza , Sulle sue doti come mamma e come amazzone. Consapevolezza, conoscenza, incontro, relazione. Questa un po la mappa del lavoro Che farei insieme.
Voi dove abitate ?
Mi faccia sapere, oppure mi chiami se vuole cell. 3485829041 .
Un Caro saluto Ed un nitrito
Susanna Li Mandri
Ps scusi tutte le maiuscole e Gli eventuali errori Che mi sono sfuggiti : ho un correttore strampalato !

Grazie mille la contatterò al più presto, siamo a Canino in provincia di viterbo!

  • Ospite ha risposto 6 anni fa
La tua risposta

Prego per rispondere.