aiuto

Salve dottoressa, ho un purosangue e un piccolo pony, il problema è che se esco con la p.s.i il pony incomincia a chiamarla e lei vuole tornare indietro a volte mi è capitato anche si piantasse per ritornare al recinto.
c’è rimedio a questa brutta abitudine? sta diventando un problema anche salire sul trailer
grazie….buonaserata

  • Ospite ha scritto 5 anni fa

Salve Marco
sarò molto franca: quello che gli uomini chiamano "cattive abitudini", così come i "vizi" e i "dispetti" altro non sono che comportamenti naturali della specie. È particolarmente preoccupante che chi gestisce cavalli si ostini a ignorare le necessità etologiche e fisiologiche dei propri animali, visto che l´argomento è disciplinato da una legge del Codice Penale (Legge 189/2004) molto severa, che vede il "detenere gli animali in condizioni incompatibili con la loro natura" come maltrattamento. Perché dico questo? Perché i cavalli sono animali SOCIALI, ciò significa che lasciarli da soli corrisponde per loro a una esperienza di abbandono e una percezione di pericolo imminente, verso cui di sentono inermi. Vivere anche solo per poco tempo con questa paura li sfinisce e li esaspera, pertanto cominciano a chiamare i conspecifici con quanto fiato hanno in gola, cosa che normalmente questa specie fa di rado (non è necessario, stando in gruppo, nitrire selvaggiamente, ci si parla con il corpo e con l´occupazione dello spazio).
È chiaro che quanto detto si riferisce a entrambi gli animali ma soprattutto a quello che resta da solo. L´animale che viene portato via è purtroppo costretto a seguire le nostre direttive (passeggiata, ingresso nel trailer etc.) e spesso si rassegna oppure, memore di una pregressa esperienza positiva, ci segue fiducioso. Nel caso del suo cavallo, l´animale prova a farle capire che non vuole lasciare il pony nella disperazione. Questo mi fa pensare che sia ancora un cavallo trattato molto bene, capace di esprimere la propria volontà, cosa che un cavallo maltrattato farebbe di rado, in quanto in quei casi subentra una sorta di impotenza appresa oppure una ribellione violenta.
Il problema più grande è comunque per il cavallo che resta lì da solo, che prova un profondo senso di abbandono e di stress. Nel suo corpo si attiva una risposta per la sopravvivenza, con produzione di ormoni corticoidi che, nel tempo, lo debilitano notevolmente. Se ha a cuore i suoi cavalli, mi creda: porti entrambi in passeggiata, andrà tutto bene. La mia vuole essere una ricetta, non un consiglio.
Mi faccia sapere qualcosa
PL

BUONGIORNO DOTTORESSA, IO AMO ALLA FOLLIA I MIEI ANIMALI, LI TENGO LA NOTTE IN UN RECINTO DI MEDIA GRANDEZZA DOVE C’E IL LORO BOX MENTRE TUTTE LE MATTINE LI PORTO NEL LORO GRANDE PADDOCK E STANNO LI TUTTO IL GIONO,MOLTE VOLTE MI FERMO A GUARDARLE MENTRE CORRONO SI RUZZOLANO E L’HO MAI SENTITE NITRIRE , ALMENO A ME DANNO L’IMPRESSIONE DI STAR BENE QUANTOMENO IO CI PROVO. QUANDO LE PARLO DI PASSEGGIATA E’ SOLO UN GIRETTO DI POCHE DECINE DI MINUTI NELLA MIA TERRA E PER QUANTO RIGUARDA IL TRAILER ERA SOLO RIFERITO AL FATTO CHE QUEST’ANNO HO PROVATO A PORTARLA ALLA MONTA ED E’ STATO UN PO PROBLEMATICO FARLA SALIRE.
PENSI CHE IN 5 ANNI SARO’ SALITO 4/5 VOLTE… "PIU’ CHE USARLI" (SE MI PUO’ PASSARE IL TERMINE) A ME PIACE GUARDARLE, STAREI ORE LI MALGRADO IL POCO TEMPO A MIA DISPOSIZIONE.
PROVERO’ A PORTARE ANCHE LA PICCOLA.
SECONDO LEI SE FOSSERO IN TRE CAMBIEREBBE ATTEGGIAMENTO?
GRAZIE DEL SUO TEMPO….BUONA GIORNATA

  • Ospite ha risposto 5 anni fa

Caro Marco
grazie del feedback. Nella mia prima risposta avevo ipotizzato che lei trattasse bene i suoi animali, visto che si sentono al sicuro a dimostrare il proprio dissenso. Leggendo la controrisposta urlata che mi manda ne sono ancora più sicura. Ma proprio per quello che lei racconta – scarse esperienze di separazione che la coppia di cavalli ha vissuto da quando sono con lei – dividere i cavalli all’improvviso (per 10 minuti o una settimana per loro è lo stesso) crea molta sofferenza. E’ chiaro che un altro animale "potrebbe" aiutare. Bisogna però dare loro il tempo di integrarlo nel branco e aver voglia di fare "triade" con lui, cosa che non è ineluttabile. I cavalli hanno propri caratteri ed emozioni, non è detto che il nuovo entrato si integri. E poi, a mio parere, non dovrebbe prendere un nuovo inquilino per quello scopo, così come non si fanno figli per non rimanere soli.
Provi a uscire insieme con le due anime, vedrà che tutto andrà per il meglio, anche per la monta.
PL

La tua risposta

Prego per rispondere.