un cavallo per amico

Buongiorno Dottoressa,
ho letto il suo profilo e mi è sembrato facesse proprio al caso mio.Avrei un paio di dubbi e mi piacerebbe esporglieli.
Ho 32 anni, monto "seriamente" all’inglese da un paio ed un mesetto fa ho acquistato il mio primo cavallo con cui però non ho grandi obbiettivi agonistici perchè sono più orientata su una gestione semplice e meno stressante per entrambi. Dunque, il cavallo ha 16 anni ,è dal temperamento freddo, è un sella italiano che arriva dal sud e dal curriculum fise abbastanza agghiacciante (eliminato quasi sempre, anche sulle 80 e 90).Il prezzo era basso ma ha passato la visita veterinaria senza nessuna osservazione particolare se non che avesse la schiena "brutta "un po indolenzita e secondo il veterinario è solo questione di allenamento e una lieve opacità con minima riduzione di vista in un occhio. L’unica nota che mi ha fatto tentennare per l’acquisto è stato il fatto che in campo non ci stava serenamente e non lavorasse bene. (prima di prenderlo l ho tenuto in prova 10 giorni in scuderia da me .Il posto carino ma easy e senza struttura coperta e con campo con diverse distrazioni quali una siepe molto alta e un fosso da parte). Oltre al fatto che si guardasse molto intorno, che le barriere a terra colorate non lo lasciassero tranquillo ( le prime volte non voleva passarci sopra e le guardava molto, mi è capitato che me le saltasse tutte insieme a gambe pari) che i rumori lo facessero sobbalzare e che in una zona di campo continuasse a guardare e non ci volesse proprio passare (come anche nelle pozzanghere) ,sul lavoro era,ed è ancora, un po scostante.Anche se in tre settimane è cmq migliorato molto sia per quanto riguarda i problemi comportamentali sia di attitudine al lavoro,fatica sempre a prendere il galoppo , di piu ad una mano che all’altra, e al lavoro alla corda faccio molta fatica a mandarlo avanti .Inoltre ,soprattutto con me,quando c’è da impegnarlo di piu in sella ( passare dal passo al trotto o dal trotto al galoppo) va in difesa. Si incappuccia un po e si inchioda. Ma la cosa strana è che fa tutte queste cose solo in piano… se poi gli metti giu due ostacolini o anche un percorso lui ci va serenamente ed è anche bravo!Cosi con tutti quegli esercizi che richiedono più attenzione da parte sua. Inoltre montato da mani più esperte le cose le fa(anche se mantiene la difficoltà di partire a mano sinistra anche con loro).Cmq nonostante tutti questi difetti ho deciso di prenderlo perche spero siano situazioni temporanee e risolvibili. Mi chiedevo però se questa resistenza potesse magari nascondere un problema all’apparato locomotore… se oltre al fatto di non partire perche non glielo si chiede nel modo corretto o perchè è fuori allenamento possa magari avere dolore da qualche parte. Le lastre io non le ho fatte.. alla visita sembrava, e uguale tuttora, a posto . Il cavallo è dritto. E il mio vet mi disse : "Lui non ha motivi per non galoppare, è solo fuori allenamento e un po zuccone… "ma nonostante le sue parole questa cosa mi lascia perplessa.(Anche se stiamo lavorando anche su un terreno abbastanza duro e non ha mai dato cenni di zoppia ecc.. ).
Inoltre l’ho portato ieri in passeggiata solo passo con altri cavalli ed è stato bravissimo, non guardava nulla, passa sui ponti, si mette in testa o in coda e non fa una piega quindi non è propriamente un cavallo pauroso! si spaventa in campo solo dei fantasmi che ha in testa lui!Cosi come da terra, è bravissimo e coccolone.
C’è un’altra cosa che ho notato. Premetto che Infinito è baio con criniera scura e pelle scura.Appena è arrivato l’abbiamo tosato, ha fatto la visita e dopo 10 giorni ho deciso di tenerlo.Solo all’11 giorno noto che da un lato, ha sulla pancia , dei puntini di circa 2,3,4 mm senza pelo, come se fossero delle cicatrici… sembra come se gli avessero spruzzato dell acido o qlc che l abbia corroso per intenderci.. oltre a quelle ,ma in un altra zona del corpo,ha anche 2 punti con 2 crosticine bianche in rilievo. Inoltre il pelo risulta un po opaco, con forfora anche sulla criniera.
Circa 2 settimane dopo esce il sole e decido di lavarlo e,solo a pelo bagnato , noto che è pieno zeppo di chiazzette chiare,tondeggianti e regolari quasi su tutto il corpo… come se gli mancasse la pigmentazione, e in alcune zone, il pelo è piu rado .. ha una pelurietta fine che lascia intravedere sotto la pelle.A primo impatto ho pensato ad un fungo ma al telefono il verterinario ha detto che non ne sarebbe cosi sicuro, che potrebbe essere allergia o dermatire… Lui cmq non si gratta.. Ad ogni modo lui mi ha detto di alternare clorexidina e pevaryl , ma non vedo miglioramenti. Se questa cosa persiste chiamerò il veterinario a dagli un´occhiata….. lei nel frattempo ha qualche suggerimento?
grazie infinite per l attenzione

  • anna ha scritto 9 anni fa

Buon giorno signora Anna. Per quanto riguarda i problemi veterinari purtroppo è impossibile fare una diagnosi certa di presenza o assenza di zoppia, perché molti cavalli con problemi alla colonna non zoppicano sugli arti… Per quel che riguarda le lesioni cutanee stessa cosa, senza vederle è impossibile definire bene il problema. le anomalie comportamentali denotano una sofferenza fisica e psichica combinate e bisogna ricordare che ogni cavallo elabora le sue congnizioni in maniera soggettiva. io le proporrei di continuare a sentirci in privato con dei video che spiegano meglio la situazione e che mi aiutano ad aiutarla di più. la mail è info@balmetta.it. Il mio telefono privato lo trova sul sito http://www.balmetta.it. Arrivederci

Mostro 1 risultati
La tua risposta

Prego per rispondere.