27/06/2012

ENDAS Equitazione Lombardia settore Equiturismo: IPPOVIE CON MARCHIO DI QUALITA’ … un nuovo progetto per fare Turismo di qualità in piena sicurezza !!!



ENDAS Equitazione vuole porsi a garanzia di tutti coloro che, attraverso il cavallo, vogliono riscoprire la natura e contribuire alla salvaguardia ambientale dei nostri territori … il tutto grazie a Tecnici e Circoli qualificati.

Il progetto è uno strumento utile per tutti quegli operatori locali che vogliono vivere il proprio territorio come strumento di lavoro con lo scopo di focalizzare l’attenzione degli utilizzatori verso un tipo di turismo responsabile ed ecocompatibile con uno sguardo attento verso la protezione dell’ambiente  senza dimenticare il sostegno all’economia attraverso una costante informazione legata alla flora e alla fauna dei luoghi attraversati, alla loro storia, alla loro cultura ed espressione paesaggistica con la garanzia di un’ assistenza logistica costante attraverso personale qualificato e con una solida esperienza  a marchio  ENDAS Equitazione.

L’attenzione e l’operato riposto sulla progettazione, lo studio e lo sviluppo di Ippovie rappresentano per ENDAS Equitazione il prosieguo di un lavoro iniziato con la formazione dei propri Quadri Tecnici dando loro, successivamente, la possibilità di operare sul territorio.


Da una loro richiesta e dalla necessità di salvaguardare attivamente gli ultimi “polmoni verdi” del nostro amato pianeta si è iniziato a collaborare per la creazione, con successivo marchio di qualità, di strade equestri che racchiudano in se una speranza di salvaguardia e il piacere di stare insieme ai nostri amici cavalli .


le IPPOVIE si basano sulla strutturazione di percorsi fruibili da turisti a cavallo e rispettano determinati canoni sotto riportati:

• valutazione dei Centri e Agriturismi nell’ambito del territorio (regione/provincia) di competenza;
• valutazione, ove possibile,  di un itinerario immaginario che li colleghi tutti;
• ricerca di Posti Tappa intermedi, nel caso in cui le distanze siano superiori ai 35/40 km circa l’uno dall’altro;
• presa di contatto con gli eventuali  Posti Tappa e loro coinvolgimento attraverso la collaborazione con personale che conosca bene il territorio;
• ricerca accurata sulle caratteristiche naturalistiche (parchi, zone protette), storiche, culturali, enogastronomiche e paesaggistiche dei territori per l’inserimento degli stessi  nello sviluppo degli itinerari;
• utilizzo dei mezzi di comunicazione dell’ENTE per rendere possibile la conoscenza  e il conseguente inserimento dell’ intero percorso nei circuiti di escursionismo già presenti;

• garanzia dell’ENTE, qualora necessario, per l’accreditamento con gli Enti Pubblici Regionali, Provinciali e soprattutto territoriali (Comuni e Comunità Montane) per i patrocini ed eventuali contributi;
• promozione di manifestazioni a carattere Nazionale per la promozione delle ippovie stesse;

•particolare attenzione là dove tali percorsi nella loro totalità o anche solo per alcune tratte possano essere percorribili da carri e carrozze  al fine di allargare la scoperta del territorio ad una utenza non prettamente equestre: famiglie, gruppi di amici, diversamente abili .-

ENDAS Equitazione per un Turismo di qualità in piena sicurezza !!!