01/01/2012

Elezioni F.I.S.E. 2012: in attesa che una nuova “alba” illumini il mondo equestre, qualcosa si muove nel segno della speranza


Basta con interessi che prevaricano gli impegni, basta con privilegi che non tengono conto di chi lavora e mantiene con i propri tesserati gli sport ad alto livello. Non mettiamo ancora una volta la testa sotto la sabbia e a queste elezioni crediamo nel rinnovamento!



Scrivere è da sempre un modo di lasciare ai posteri qualcosa di cui poter andare fieri …

beh!!! nella speranza di essere promotore di un radicale rinnovamento spero che questo mio redazionale sia la voce di tutti coloro che amano l’equitazione … il cavallo … e che si son trovati ad essere testimoni involontari  per 4 anni  di:

  •  impegni non mantenuti …
  •  attività con regole e regolamenti in continuo divenire a discapito degli addetti ai lavori …
  •  successi di una certa rilevanza solo per eredità di politiche precedenti  …

i quali hanno portato il nostro mondo ad essere sempre più orfano di quelle utili e necessarie collaborazioni che erano state fonte di certezze date da aumento dei tesserati e da accordi/convenzioni cancellate “in primis” con quattro anni di silenzi ingiustificati (si amici lettori !!! mi riferisco alla collaborazioni con gli ENTI di Promozione Sportiva eliminati senza un giustificato motivo !!!) …



Dopo 4 anni di monopolio mal gestito … adesso è il momento di dire basta !!!

… e chi come il sottoscritto ama questo mondo non può esimersi di evidenziare che è il momento di cambiare perché, dati alla mano e senza voler colpire nessuno in particolare, chi ci ha sportivamente governato in questi 4 anni di Federazione magari non lo ha fatto secondo quei programmi promessi e/o  mai iniziati …

Oggi cambiare si può e si deve … occorre che a gestire la Federazione siano persone che non antepongano interessi individuali o di facciata ma siano la vera rappresentanza di coloro che sono il motore e l’anima di questo nostro meraviglioso mondo … prima che esso scompaia per meriti o demeriti di qualcuno !!!



Basta con chi ci ha provato dimostrando limiti e incongruenze tra quanto promesso e quanto attuato … non è un’accusa ma un dato di fatto e non me ne voglia nessuno  io amo questo sport e questo mondo  di cui mi voglio sentire ancora parte integrante pur non avendo interessi personali ma solo per il piacere di apportare il mio valore aggiunto di uomo … di tecnico … di cavaliere.

Occorre dare voce (e da candidature e programmi pare si sia iniziato!!!) a chi “giornalmente” deve fare i conti con i problemi concreti … occorre farsene carico con soluzioni adatte alla maggioranza tornando a collaborare con la base di questo nostro mondo (ed in questo, perdonatemi,  una sensibilità femminile nazionale non guasterebbe !!! ) … per lavorare bene in un ottica di rappresentanza olimpica … ma senza dimenticare che se la base da cui attingere è ampia maggiori sono le possibilità di trovare i campioni di domani !!!



Alle riunioni, convocate in ogni provincia, partecipano numerosi responsabili dei centri(aventi diritto di voto) ebbene la voce unanime che prevale è un basta con questa Federazione che si impone e fa sempre i propri interessi, a discapito della maggior parte degli operatori che pensano a lavorare per mantenerli con i loro tesserati.

Occorre appoggiare chi non ha interessi diretti nel mondo dell’equitazione (centri di proprietà … cavalli da vendere … categorie d’elite da difendere ad ogni costo … ecc. ecc.)  …  insomma il rinnovamento è un passo necessario e soprattutto indispensabile per far uscire “nuovi” attori in tutti i campi dell’organizzazione equestre.

Se son rose …

il 10 settembre vedremo “sbocciare” una nuova FISE !!!