22/09/2020

Dimagrimento: missione impossibile ma se fai equitazione è importantissimo

C’è chi lo ritiene importante solo da un punto di vista estetico e chi invece lo adotta per evitare eventuali ostacoli…


Salve a tutti cari lettori, dopo una lunga pausa colma di impegni lavorativi, eccomi tornato a scrivere  per tutti gli appassionati di equitazione.
Come si puo intuire dall’intestazione, in questo articolo parlerò di dimagrimento! C’è chi lo ritiene importante  solo da un punto di vista estetico, chi invece lo adotta per evitare eventuali ostacoli funzionali e chi  lo considera un importante fattore per mantenersi in salute: i fattori motivazionali possono essere molteplici..

Tralasciando l’effetto estetico, importante soprattutto per una questione di sicurezza ed autostima, mi soffermerò ora ad esaminarne  i vantaggi  di perdita di peso  soprattutto per un fantino. Perchè un fantino in sovrappeso rispetto alla forma ideale dovrebbe prendere in seria considerazione l’ipotesi di perdere qualche chilo? Un fantino snello, forte e in forma è decisamente agevolato, in quanto:

    –   Essere piu leggeri significa scaricarsi di una “zavorra” e sono intuibili i miglioramenti di una struttura più leggera!
    –    Significa preservarsi da traumi e infortuni vari su tendini , nervi…ossa ecc ecc;
    –    significa essere piu reattivi adattandosi meglio alle performance;
    –    Riduzione dei livelli di colesterolo <>;
    –    Maggiore resistenza nelle perfomance di forza, equilibrio e resistenza;
    –    Un fantino leggero affatica meno il cavallo, lo rende più perfomante e salvaguarda anche le sue articolazioni;
    –    Un fantino in forma segue un’alimentazione corretta e magari si allena sul proprio corpo migliorandosi su tutti i fronti, tutto poi si rivale su un ottimo rendimento.


Questi sono solo alcuni dei benefici del dmagrimento legato allequitazione, è chiaro che ve ne sono tantissimi altri legati al benessere della persona di cui parleremo più avanti.


Quando si parla di dimagrimento la prima cosa da fare è fissare bene in mente che non si tratta  solo fatica e sudore, prima di tutto è una condizione psicologica personale: prima di voler dimagrire si deve aver voglia e consapevolezza di cambiare fisicamente e nello stile di vita.


“Le statistiche dimostrano che il 99% di chi dimagrisce con una dieta riprende, poi, puntualmente i chili: questo dimostra inequivocabilmente che la dietologia convenzionale è in crisi e riesce, casomai,solo a mantenere grasse le persone grasse…A volte fa anche di meglio, riuscendo a farle ingrassare anche di più”.Questo è quello che è stato detto in una puntata della trasmissione televisiva ” Porta a Porta”.


Esaminiamo quanto affermato: cosa significa tutto cio’? Significa che le diete alla <> , tutti i falsi miti delle “diete a punti “, ” diete delle arance “, ” diete dei colori”… non sono altro che delle galere mentali! Anche il termine ” dieta” è secondo me una parola che non si addice ad indicare il cammino verso il benessere!


Una persona che viene costretta a mangiare solo determinati alimenti senza considerare i propri gusti le proprie abitudini le proprie debolezze , i propri stati d’animo e le proprie esigenze si sentirà  come in  una trappola…dalla quale fuggirà appena possibile :ecco spiegato il perchè di innumerevoli fallimenti dietistici.


Quando un persona a cui viene data una dieta da seguire  dice: ” per quanto tempo devo farla? ” sta gia mettendo in considerazione il fatto di finirla e magari riprendere le vecchie abitudini!
Il fallimento è gia firmato in partenza.
Un programma di dimagrimento sano e definitivo si ha quando il soggetto dice : ” mi piace moltissimo questo nuovo stile di vita, mi sento molto meglio mi vedo in forma e sono più felice” … Bene!


Questo soggetto riuscirà sicuramente ad ottenere risultati e a mantenersi in forma, perchè ha acquisito uno stile di vita nuovo senza rinunciare ai piaceri della tavola! Basta solo sapersi organizzare ed essere forti e metodici!
 Le imposizioni drastiche lasciamole ai medici in casi di grave compromissione della salute; una persona sana, ma in sovrappeso(anche leggero)va educata, stimolata e soprattutto motivata!


Nono abbiate fretta di perdere peso rapidamente!E non pensate di dimagrire verso  maggio o giugno a ridosso della fatidica << prova costume>>, lo snellimento lento e controllato non affatica il cuore, imprime delle sane abitudini che ci consentiranno di mantenere i risultati ottenuti, evita inestetismi dei tessuti e si memorizza meglio il percorso fatto.


Un altro falso mito da sfatare è quello di pensare che per dimagrire bisogna digiunare il più possibile, questo è l’errore più grande che si possa fare soprattutto considerando che vengono a mancare moltissime sostanze importanti per la salute.


In breve, ecco un esempio del meccanismo che regola la nostra sfera psicologica: sia se la nostra mente pensa 24 ore su 24 di essere nel deserto o al polo nord, il suo unico istinto sarà  comunque quello di lottare per la sopravvivenza, per cui è un meccanismo pigro che per natura tende a minimizzare i consumi in qualsiasi azione.

Il nostro corpo si adatta allo stile di vita che noi gli diamo e si regola di conseguenza, ad es: se una persona presa dagli impegni o dalla prigrizia mangia solo 2…3 volte al giorno con un distacco tra un pasto e l’altro di circa 6 ore…e non fa attività fisica,  tenderà a rallentare  il metabolismo conservando più cibo possibile nelle riesrve di grasso per far fronte eventulamente a lunghi digiuni!

Quello che invece spesso è meglio fare è proprio mangiare più spesso , sia perchè facciamo vedere al nostro corpo che il frigo è pieno e non c’è nessun problema, sia perchè così contribuiremo ad accelerare il metabolismo che viene attivato con la digestione (attività intestinale che brucia un buon quantitativo di calorie).


Quando lavoro sui miei clienti in sovrappeso la prima cosa che faccio ,al contrario di quanto si pensi, è quella di aumentare un po’ la massa muscolare…si proprio così!!


Per quale motivo ? .. Semplice : la massa muscolare è il motore del nostro corpo, la parte attiva, quella che consuma! L’aumento della massa muscolare ,oltre ad avere dei vantaggi estetici e prestazionali, funge per il  metabolismo  come la cilindrata di un motore sempre acceso: un conto è tenere acceso il motore di una 500 , un conto è tenere acceso il motore di un camion.Il risultato è che ,sia  quando si sta a riposo che  quando si dorme, si  bruciando più calorie, quindi è molto piu facile dimagrire!

Ma per manterene una buona dose di massa muscolare bisogna evitare i digiuni, mangiare tutti i macronutrienti necessari e allenarsi con costanza,perchè un lavoro di successo è fatto per il 50% a tavola e per l’altro 50% con un efficace e piacevole allenamento.


Questa è la nostra premessa per ottenere dei risultati definitivi. Trovate un dietolo ponga attenzione alle vostre necessità psichiche, un nutrizionista che dopo attente analisi vi darà le giuste indicazioni per ottenere il vostro peso forma.


Concludo qui questo primo articolo sul dimagrimento, ma tronerò presto a scrivervi sperando che ciò che avete appena letto sia stato quantomeno piacevole ed utile.


Essendo un argomento molto vasto vi invito a contattarmi , qualora aveste delle curiosità o delle tematiche che gradireste affrontare insieme!