23/10/2020

Dermatite del cane: cos’è e come intervenire

Come riconoscere le cause e come intervenire con una corretta alimentazione risolvendo il problema alla fonte.
Dal Dipartimento Ricerca e Sviluppo SANYpet – FORZA10, la dieta Dermo Active ristabilisce la salute di cute e mantello.


da sinistra:

Gianandrea Guidetti
Farmacista nutrizionista
fitoterapeuta SANYpet FORZA10

Sergio Canello
Fondatore SANYpet FORZA10
Medico veterinario ed esperto internazionale in patologie di origine alimentare


Dermatite del cane: cos’è

Si parla di dermatite nel cane ogniqualvolta siano presenti dei disturbi legati alla cute o al mantello, comprese le orecchie e le zampe. Esistono tipologie di dermatiti molto diverse a seconda delle cause e del punto dove si manifestano che portano conseguentemente al verificarsi di tutta una serie di sintomi molto diffusi e molto fastidiosi per il cane. Le più frequenti manifestazioni possono essere rappresentate da prurito, arrossamento, perdita di pelo, presenza di pus o sangue, croste, fino ad arrivare a piaghe o ferite vere e proprie.

Guardate alla pelle e al pelo del vostro cane come a uno specchio della sua salute.

Le cause della dermatite del cane

Le cause possono essere parassitarie, micotiche, batteriche o virali, tuttavia quella più frequente e spesso più sottovalutata è quella alimentare. Le intolleranze alimentari, patologie in continuo aumento sia in medicina veterinaria che umana, provocano, quale risposta dell’organismo, proprio fenomeni infiammatori alla parte più sensibile (organo bersaglio).

L’infiammazione dell’organo bersaglio rappresenta spesso l’unica manifestazione visibile di un fenomeno di intolleranza alimentare.

Quando infatti l’organismo riconosce come tossiche o dannose delle sostanze ingerite, queste vengono eliminate attraverso l’attivazione di un processo infiammatorio. Tale reazione viene definita intolleranza alimentare.

Il medico veterinario Sergio Canello ha individuato nell’ossitetraciclina, un antibiotico largamente e legalmente utilizzato, specialmente negli allevamenti intensivi di pollo e tacchino, il responsabile della maggior parte dei problemi comuni nei nostri animali domestici dimostrando in vitro con il Dipartimento Ricerca e Sviluppo SANYpet – FORZA10 che la presenza dei suoi residui sull’osso e, in piccola parte, sul grasso di pollo, provoca la morte delle cellule e induce perfino danni al DNA e cambiamenti epigenetici.

DERMO ACTIVE di FORZA 10

La soluzione alla dermatite nel cane

Se l’organo bersaglio dell’intolleranza a uno o più alimenti è la cute, l’unica soluzione valida per trattare la dermatite conseguente e prevenire le ricadute passa attraverso un cambio dell’alimentazione, eliminando la fonte del problema, scegliendone una priva di inquinanti, con ingredienti puliti e il potere delle piante medicinali.

SANYpet – FORZA10 ha formulato e realizzato la dieta Dermo Active proprio per ristabilire la salute di cute e mantello, riportando l’alimentazione al suo ruolo naturale di prima medicina.

Dott. Gianandrea Guidetti
Farmacista, formulista ed esperto in fitoterapia
Presidente di SANYpet – FORZA10



Se la causa della dermatite del cane è l’alimentazione, i miglioramenti saranno visibili già dopo 24-48 ore, senza periodo di transizione dal precedente alimento. A garantirlo sono le innumerevoli testimonianze pervenute e l’attestazione scientifica di quanto l’azienda afferma, con uno studio pubblicato in una prestigiosa rivista e uno studio multicentrico, proprio su questa straordinaria dieta.

·       Ricerca “Alimenti Funzionali negli animali da affezione e negli uomini” pubblicata su The International Journal of Applied Research in Veterinary Medicine.

·       Analisi multicentrica sull’efficacia di FORZA10 Dermo Active come strumento nutrizionale nei disturbi cutanei senza l’ausilio di terapia farmacologica.

Clicca QUI per Dermo Active, il rimedio di Forza 10 contro la dermatite del cane.


Articolo pubblicato sulla rivista INFORMA
distribuita gratuitamente a tutti i nostri clienti che hanno effettuato acquisti su NonsoloCavallo.it

Numero 1 Gennaio / Febbraio 2018