FNOVI: DAGLI STATI GENERALI DELLE PROFESSIONI. ARRIVANO LE 10 PROPOSTE PER FAR RIPARTIRE IL PAESE

FNOVI CHIEDE CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER I LIBERI PROFESSIONISTI. Da 23 ordini professionali italiani una serie di proposte di modifica al DL Rilancio

È certamente positivo il bilancio della manifestazione svoltasi in video conferenza lo scorso 4 giugno dalle rappresentanze ordinistiche di 2,3 milioni di professionisti che hanno chiesto al decisore politico la pari dignità del lavoro in tutte le sue forme, il riconoscimento concreto dell’essenzialità delle attività esercitate dagli iscritti agli ordini e il rispetto del principio di equiparazione tra attività di impresa e libero professionale, già sancito a livello europeo e nazionale.

Il comunicato stampa diramato riporta le dichiarazioni dei Ministri intervenuti nonché degli altri rappresentanti della politica.

Nel corso della manifestazione è stato presentato un “Manifesto per la Rinascita dell’Italia”. Un documento per la ripartenza economica dei professionisti e di tutte le attività produttive, contenente 10 suggerimenti e sollecitazioni in campo sanitario, tecnico ed economico, tra cui il sostegno alle attività professionali, che non si sono mai fermate durante l’emergenza sanitaria, ma che oggi necessitano di aiuti ad hoc per sopravvivere:
1. Garantire il diritto alla salute, alla prevenzione ed alla sicurezza delle cure
2. Garantire la parità di accesso dei professionisti alle misure di incentivo al lavoro e di sostegno nella fase di emergenza
3. Rafforzare le misure in materia di politiche di investimento, programmi industriali sostenibili e innovazione
4. Realizzare un piano credibile di semplificazione normativa
5. Garantire l’applicazione del principio di sussidiarietà
6. Ridurre la pressione fiscale
7. Avviare un Green New Deal per progettare opere innovative e sostenibili e promuovere un fondo per lo sviluppo professionale sostenibile
8. Avviare un piano di catalogazione dei patrimoni ambientali e culturali del Paese, di riprogettazione e manutenzione, di investimento nella rigenerazione urbana e di mitigazione del rischio sismico e idrogeologico del territorio e delle oper
9. Valorizzare e tutelare il patrimonio ambientale, artistico, paesaggistico e culturale per nuovi percorsi di crescita
10. Garantire affidabilità e sicurezza nel settore ICT, delle informazioni e delle telecomunicazioni, accelerando un processo di digitalizzazione del Paese.

Nel corso della manifestazione il Presidente FNOVI Gaetano Penocchio ha chiesto al Governo di rifinanziare la misura di marzo anche per i mesi di aprile e maggio estendendola anche ai titolari pensione di invalidità ed ai medici veterinari iscritti alle casse professionali anche in forma non esclusiva. Ha inoltre lamentato disattenzione sul fronte fiscale, visto che non si è trovato ancora chiarito come debbano essere trattati gli aiuti degli enti di previdenza dei professionisti. Infine ha sollevato la questione dei contributi a fondo perduto, sostenendo che i liberi professionisti iscritti alle casse e agli enti di previdenza privati devono rientrare fra i beneficiari dei contributi alla stregua delle imprese.  

L’evento “Gli Stati Generali delle Professioni” potrà essere rivisto nella sua versione integrale sul sito: https://www.professionitaliane.it/