24/08/2020

CSIO Praga: sesto posto per l’Italia in Coppa

In mattinata l’Inno di Mameli suona per Emilio Bicocchi

L’Italia ha chiuso al sesto posto ex aequo insieme all’Austria la Coppa delle nazioni dello CSIO3* di Praga in Repubblica Ceca. Si è trattato della prima “uscita” ufficiale della stagione per la squadra italiana dopo lo stop causato dall’emergenza Covid-19. 

Il team guidato dal capo equipe Marco Porro e composto dal 1° aviere scelto Giulia Martinengo Marquet su Elzas (16/8), dal Carabiniere scelto Filippo Bologni su Quilazio (0/4), Emanuele Camilli su Jakko (0/8) e Paolo Paini su Ottava Meraviglia di Ca’ San Giorgio (0/8) ha concluso la gara con un totale di 20 penalità. Gli azzurri avevano chiuso la prima manche con tre percorsi netti a pari merito con Irlanda, Austria e Olanda. 

Tredici le nazioni in campo, delle quali 8 hanno preso parte alla seconda e decisiva manche, in una gara appassionante i cui tracciati sono stati disegnati dallo chef de piste italiano Uliano Vezzani. La vittoria è andata all’Olanda (4), seguita dall’Irlanda al secondo posto con 8 e dal Giappone (12) al terzo. Al quarto posto si è piazzata la squadra di casa, la Repubblica Ceca (18), dunque Austria e Italia, mentre all’ottavo il Belgio con 24. Seguono senza accesso alla seconda manche: Slovacchia, Egitto, Argentina, Nuova Zelanda e Polonia. 

Dopo la prima vittoria italiana di ieri a firma di Filippo Bologni e Diplomat, nella mattinata di oggi ancora azzurri in evidenza, grazie al primo posto ottenuto dal 1° aviere scelto Emilio Bicocchi in sella a Flinton nella prova a fasi consecutive (h. 140).

Il cavaliere azzurro ha chiuso senza penalità e con il tempo di 29”27, precedendo l’irlandese Bertam Allen, che in sella a Gk Casper si è dovuto accontentare come avvenuto ieri della piazza d’onore (0/0; 29”73). 

Classifiche 

(Nella foto: la squadra italiana a Praga)