18/02/2021

Carrozze in legno verniciato

Di Stephan Broeckx. Photo credits Heinz Scheidel, François Durand di Attelages Magazine, Thomas Raffler

Travi in legno, pavimento in legno e ottanta carrozze in legno verniciato nell’Attico della collezione Scheidel a Mannheim

384 pagine di puro piacere di leggere, di scoperte e scorci incantevoli offerti dal grande collezionista tedesco Heinz Scheidel e dal suo fidato autore Andres Furger. È stato pubblicato il secondo volume catalogo della collezione Scheidel. Un libro impressionante che supera l’obiettivo primario di un inventario delle carrozze a Mannheim. Entrando nell’ampio salone al piano attico, dove è esposta questa parte della collezione, sono esposte oltre ottanta carrozze in legno verniciato, si capisce subito il posto speciale che questo tipo di carrozza occupa nel cuore di Heinz Scheidel.

Questa parte della collezione era già vasta, Heinz Scheidel ha acquistato, appena prima della pubblicazione di questo libro che sta sotto, ancora un bel po’ di carrozze extra «mancanti» negli ultimi mesi, completando la gamma di tipi e modelli presenti nella collezione. Queste recenti acquisizioni, non ancora restaurate, fanno parte delle oltre 700 illustrazioni del libro. Prima di entrare nel dettaglio della collezione, l’autore Andres Furger scrive una introduzione ben documentata sulla costruzione di carrozze in legno. I veicoli agricoli in legno erano di stile rustico, le carrozze in legno guidate dal proprietario e dal cocchiere dovevano essere ben rifinite, costruite con eccezionale maestria.

A sinistra Uno Char-à-Banc leggero, del 1870 circa, costruito nella Germania settentrionale. Togli il sedile posteriore e avrai un “pick-up”. A destra Il nome tedesco di questo tipo di carrozza è Gäuwagen, lo chiamiamo Spider? Costruita intorno al 1910/1920, con capote rimovibile

La selezione, la varietà e la qualità del legno, il taglio, la venatura, le quindici fasi di lucidatura e verniciatura vengono spiegate passo, passo. Una panoramica dei modelli di carrozze in legno verniciato in Germania tra il 1800 e il 1939 chiude questo capitolo. Il cuore del libro è una passeggiata attraverso la collezione di Heinz Scheidel, ogni carrozza viene presentata individualmente. Chiaramente questo libro mette alla prova la conoscenza della lingua tedesca da parte del lettore.

La fotografia immacolata e la grafica pulita e chiara del libro incantano. Diamo uno sguardo alla selleria con la sua eclettica scelta di imbragature in pelle color naturale, ciascuna realizzata per un tipo specifi co di carrozza o attacco. Quasi tutte le carrozze della collezione Scheidel sono rotabili, quindi pronte per un perfetto attacco tradizionale. Alcune foto rare nel libro ci permettono di vedere lo stesso Heinz Scheidel alla guida di alcuni dei suoi «babies».

“Die Naturholzwagen” di Andres Furger, Ed. Kutschensammlung Scheidel, Mannheim Edizione di lusso, 384 pagine e più di 700 illustrazioni Puoi acquistare questo libro per 98 Euro (il set dei due libri incluso il primo volume a 150 Euro).


Il libro potrebbe essere fi nito qui, il suo obiettivo è stato raggiunto. Andres Furger ha voluto completare la panoramica delle carrozze in legno verniciato, portandoci in giro per il mondo in collezioni e musei principalmente in Svizzera, Germania, Polonia, Italia e Stati Uniti. Segue un capitolo completo in cui apprendiamo l’importanza delle carrozze in legno verniciato negli antichi imperi tedesco e austro-ungarico, nonché in altre aree europee e negli Stati Uniti.

Alla Route de Lorraine del 2017, l’autore del libro, Andres Furger, conduce un attacco a 4 con una Wagonette in legno naturale di produzione svizzera, di Kauff mann, Reinbolt & Christe a Basilea


La conoscenza della costruzione e delle tradizioni delle carrozze dell’Europa centrale e orientale è davvero unica. La ciliegina sulla torta è un inventario di tutti i coprimozzi delle carrozze mostrate nel libro. Per ognuno, una breve introduzione del carrozziere completa l’illustrazione. Alcuni nomi noti, altri sconosciuti che hanno richiesto ricerche lunghe e meticolose. Una grande e piacevole lettura, ho imparato molto, apprezzato ancora una volta la straordinaria tenacia e passione del collezionista Heinz Scheidel. Tanto di cappello!