23 Gennaio 2022

Buone notizie! Apre un nuovo Museo di Carrozze nell’antico palazzo di Tatoï ad Atene

La creazione e l’apertura di un museo di carrozze è un evento eccezionale di questi tempi. Inoltre, l’apertura di un Museo di vetture ippotrainate reali greche nell’antico palazzo di Tatoï, vicino ad Atene, è davvero fonte di grande felicità.

Testo e foto di Jean-Louis Libourel e Wikimedia

Il Palazzo Reale di Tatoï in una antica fotografia di Paulos Diomedes



Il governo greco ha intrapreso, per 1.400.000 euro, la ristrutturazione dell’ex residenza estiva della famiglia reale greca, il Palazzo di Tatoï, abbandonato dopo il colpo di stato dei colonnelli che cacciarono nel 1967 l’ultimo re degli Elleni, Costantino II, stabilendo una dittatura militare.

“Dimenticate” per 52 anni in un capannone nella tenuta di Tatoï, dodici carrozze appartenute alla famiglia reale greca sono state “riscoperte” durante questo ampio progetto di ristrutturazione del palazzo. Le autorità governative greche hanno preso l’intelligente decisione di esporle al pubblico in un museo ospitato nell’area dello stesso Tatoï.

Questo nuovo museo è stato inaugurato il 27 dicembre 2020 da Madame Lina Mendoni, Ministro della Cultura. La collezione di carrozze esposta riunisce un coupé d’Aumont a otto molle, tre berline di gala, un landau (in effetti una berlina trasformata in landau secondo i progetti del decoratore Leandros Spartiotis), un break di grandi dimensioni (comunemente noto come break de chasse).), tre piccoli coupé carré, un grand-duc, un Tilbury, una vettura leggera a due ruote. Una delle tre berline da gran gala – con otto molle, un sedile da cocchiere con serpa, una cassa a sette vetri, quattro fanali – è opera della carrozzeria parigina Fratelli Binder.

Atene 14 maggio 1962, Sofia di Grecia con il principe Juan Carlos di Borbone nella Berlina di Gala di Binder nel giorno del loro matrimonio


Fu utilizzata nel 1962 per il matrimonio della principessa Sofia di Grecia, sorella del re Costantino II, con il principe Juan Carlos dei Borbone, divenuto re di Spagna nel 1975. Questa berlina è strettamente legata alla storia della carrozzeria francese. Dopo la caduta dell’Imperatore Napoleone III e del Secondo Impero, fu presa in considerazione la restaurazione della monarchia.

Il conte di Chambord, ultimo rappresentante del ramo più anziano della Casa di Borbone, fu destinato a diventare re di Francia con il nome di Enrico V. Per il suo ingresso ufficiale a Parigi, dopo la sua incoronazione, nel 1872 furono ordinate ben otto vetture presso la carrozzeria dei Fratelli Binder, i più famosi carrozzieri parigini del loro tempo, definiti “principi della carrozzeria” dalla critica dell’epoca: una berlina da gran galà, una berlina de suite, una berlina à la d’Aumont, tre calèche à la d’Aumont, un landau à la d’Aumont, un coupé di gala. A seguito della rinuncia del conte di Chambord alla corona di Francia nel 1873, le vetture non furono mai consegnate. La casa Binder le tenne con cura nei suoi magazzini fino al 1891.

In quella data, quattro di queste furono inviate al castello di Chambord su richiesta di Robert de Parme, il nuovo proprietario del castello. Le altre quattro furono vendute da Binder: una berlina al duca di Brissac, che in seguito si unì alle altre vetture custodite a Chambord, una berlina al viceré d’Egitto (attualmente al Museo delle Carrozze Reali del Cairo), una a Georgio I, re degli Elleni dal 1863 al 1913. È quest’ultima che servì per il matrimonio della principessa Sofia di Grecia con il principe Juan Carlos di Borbone e che oggi è il pezzo forte del Museo delle Carrozze Reali di Tatoï.


Testo e foto di Jean-Louis Libourel e Wikimedia

Una veduta parziale della collezione di carrozze reali del Palazzo Tatoï









GRUPPO ITALIANO ATTACCHI - Associazione Sportiva Dilettantistica

La rivista INFORMA con il IL PORTALE DEL CAVALLO e l'e-shop NON SOLO CAVALLO PIANETA CUCCIOLI, sono un grande network italiano rivolto a chi ama i cavalli e gli animali da compagnia. Informa è un bimestrale inviato in omaggio ai clienti del negozio on line in occasione di ogni loro acquisto. Il Portale del Cavallo è un magazine specialistico, un vero pioniere perché on line da oltre vent’anni. Nonsolocavallo-PianetaCuccioli è un e-commerce on line dal 2004 con oltre 15.000 articoli a catalogo in costante crescita.

Articoli correlati

HUMAN HORSE SENSING: L’ATTENZIONE!

L’attenzione è uno dei concetti che il mio metodo Human Horse Sensing usa nella comunicazione tra le specie animali ed è un punto fondamentale...

Per tutti arriva prima o poi il momento del bagnetto. E se ci fossero...

POSSIAMO TRATTARE IL NOSTRO CANE IN MODO EFFICACE E SICURO DURANTE IL BAGNETTO Le passeggiate e l'attività all'aria aperta con il proprio amico a quattro...

Bagnetto come e quando: Il consiglio naturale.

Un cane pulito è anche un cane sano.A ogni razza la sua frequenza Levrieri, cani a pelo corto e a pelo liscio(Beagle, Bull Terrier, Bassotti) Necessitano...

Bagnetto come e quando. Un cane pulito è anche un cane sano, adulto o...

ALCUNI CONSIGLI PER RENDERE QUESTA ESPERIENZA MENO TRAUMATICA. Almeno tre o quattro volte all’anno è fondamentale effettuare una pulizia approfondita a tutti i cani, per...

Con i nostri saldi… sconta ciò che vuoi tu!

12% EXTRA SCONTO con TESSERA PREMIUM, se non ce l'hai prendila subito perché potrai scontare per un anno intero, basta aggiungerla al carrello nel...

Luce srl, gioielli fatti a mano con la tecnica della cera persa proprio come...

Amore per l’arte, tanta passione e un antico sapere tramandato da padre in figlio, fanno di questi gioielli una vera opera d’arte, unica nel...
Equigomma

Da non perdere

EcoPlus - EcoHorse
BIOequipe
LAS

Altri argomenti