31/08/2020

ANACAITPR… ATTIVITA’ DOPO LOCKDOWN E PROGRAMMI AUTUNNO 2020… WORK IN PROGRESS!

Le attività di ANACAITPR sono riprese a pieno ritmo post COVID nei mesi di giugno e luglio e con la realizzazione di tutta una serie di attività e la programmazione del lavoro autunnale.

In realtà, il lockdown non ha mai fermato l’attività di ANACAITPR. Infatti, i servizi essenziali per gli allevatori, vale a dire di Anagrafe e Libro genealogico, sono stati sempre pienamente assicurati; le uscite di campo sono regolarmente riprese non appena possibile a partire dai primi di maggio e concluse a metà giugno con le ultime visite in Puglia/Basilicata.
Altrettanto si è fatto con la convocazione delle Assemblee locali e dell’Assemblea generale.


A metà giugno si è concluso il ciclo di incontri sul territorio ed il 2 luglio si è tenuta l’Assemblea generale. Si è trattato di importanti momenti di incontro con gli allevatori in cui, nello spirito del rapporto diretto tra ANACAITPR ed allevatori stabilito dallo Statuto, è stata ampiamente illustrata ai Soci innazitutto la situazione economica, che com’è noto, si è ulteriormente consolidata con un bilancio 2019 positivo che fa seguito all’altrettanto valido bilancio 2018. Al di là della situazione economica però, nelle Assemblee locali, si è anche illustrato il programma lavori autunnali e il nuovo PSRN 2020-2023 con le diverse iniziative tecniche che lo compongono.

Quest’ultima annotazione ci introduce al vero argomento di questo breve sunto sulle attività di ANACAITPR già realizzate o in via di realizzazione nei prossimi mesi. Infatti, già durante il lockdown la preparazione e la programmazione della fase estivo-autunnale è continuata regolarmente con la messa a punto dei possibili calendari per le visite aziendali, dei Raduni e della Mostra Nazionale, ma con in più l’impostazione di alcune iniziative di medio lungo termine riguardante l’assetto dell’Ufficio ANACAITPR e del Corpo Esperti da cui si inizia questa breve illustrazione.

ORGANIGRAMMA DELL’UFFICIO ANACAITPR


Il 2020 è sicuramente un anno importante sotto il profilo dell’assetto di personale dell’Ufficio ANACAITPR. Coloro che hanno avuto modo di contattare l’Ufficio in questi ultimi mesi si sono già accorti che qualcosa è cambiato. Infatti, il Sig. Giovanni Morelato, dipendente storico di ANACAITPR, ha raggiunto l’età della pensione ed è stato sostituito dalla Signora Marika Sandri che è con noi dal marzo scorso e, pur in pieno
COVID, ha saputo assumere, in forma progressiva ma ora pienamente operativa, l’incarico di responsabile di Segreteria ed Amministrazione.
Con i primi di agosto, così come previsto dal Consiglio direttivo nella programmazione messa a punto già a fine 2019, l’Ufficio si è poi rafforzato con un nuovo tecnico nella persona del Dr. Gianluca Brunacci che assumerà progressivamente il ruolo di addetto all’Ufficio tecnico di PSRN.


Il “ringiovanimento” del personale rientra in una visione di medio lungo termine, peraltro, già illustrata nei Comitati di razza (Assemblee locali) ed è ora divenuta pienamente effettiva assicurando, grazie al nuovo dipendente, una forza operativa aggiuntiva che permetterà ad ANACAITPR di essere ancora più efficiente e di seguire al meglio le nuove iniziative tecniche e promozionali previste dal PSRN 2020-2023.

CORPO ESPERTI SVILUPPO E INCONTRI DI VERIFICA


Il periodo giugno/luglio è stato, in particolare, dedicato alle attività inerenti il Corpo Esperti sia in vista della stagione di lavoro 2020, ma anche con, anche in questo caso, una visione programmatica di medio lungo termine.
A fine febbraio doveva svolgersi il Corso teorico per gli aspiranti Esperti dopo la selezione effettuata nell’estate 2019. Il corso fu sospeso causa lockdown ma, non appena possibile, si è riprogrammata l’iniziativa che, infine, ha avuto luogo nell’ultima settimana di luglio.
Sono stati coinvolti sei aspiranti scelti molto accuratamente tra le oltre 15 domande pervenute.
Tutti gli aspiranti hanno un curriculum scolastico e/o equestre di buon spessore a garanzia di un’ottima base di partenza per la selezione dei futuri tecnici di LG che andranno ad affiancare e a sostituire (nel medio periodo) una parte degli Esperti attualmente effettivi.



Questi giovani aspiranti vanno peraltro ad aggiungersi ai tre allievi attualmente in fase di tirocinio pratico che avevano superato la precedente selezione che risaliva al 2016.
Anche in questo caso un progetto di medio lungo termine per consolidare le capacità tecniche di ANACAITPR. Gli allevatori avranno modo di conoscere questi aspiranti man mano che usciranno in campo nel tirocinio pratico. Il Corso si è svolto in forma full’immersion come da classica strutturazione di queste iniziative di ANACAITPR.

I docenti erano tre e si sono alternati nelle diverse giornate: Il Sig. R. Morat Giudice internazionale FISE che ha concentrato il suo seminario sulle andature anche dal punto di vista sportivo; il Dr. A. Sgambati, veterinario, le cui giornate di corso sono state incentrate, invece, sull’anatomia e sulla zoo gnostica e, per concludere, vi è stata una parte dedicata alle valutazioni genetiche ed Indici condotta dal Prof. R. Mantovani dell’Università di Padova Presidente della Commissione Tecnica Centrale. Una settimana di seminari articolata nelle diverse materie propedeutiche che un Esperto di razza deve conoscere già prima di “affrontare” la Razza in sé.



Sempre in merito al Corpo Esperti, fine luglio ha visto un’altra attività tecnica fondamentale: l’Incontro di verifica e standardizzazione degli Esperti effettivi cui hanno partecipato anche gli Allievi in tirocinio. Annualmente, ormai da alcuni anni, il Corpo Esperti del CAITPR effettua un seminario dedicato ad illustrare le novità operative e a concordare collegialmente gli assetti operativi dell’anno; l’Incontro però ha soprattutto la finalità di verificare periodicamente l’omogeneità di rilevamento dei singoli tecnici prima delle uscite estivo-autunnali. Una sessione di notevole importanza quella del 2020, tra l’altro contraddistinta da una grande armonia di gruppo, perché l’Incontro si è focalizzato sulla valutazione dello stato di omogeneità sui caratteri morfologici già in uso ma anche di valutare lo stato di standardizzazione sui nuovi caratteri previsti nei rilevamenti degli adulti già da quest’anno così come previsto dal PSRN 2020-2023 Equinbio.2.



Questo tipo di incontri sono solitamente molto severi nel rilevare anche differenze minime di comportamento nella valutazione, in quanto l’algoritmo messo a punto dall’Università di Padova (Prof. Mantovani) ha limiti di tolleranza piuttosto stretti.

Il procedimento, in realtà, è ormai consolidato: tutti i tecnici valutano contemporaneamente un gruppo di soggetti (nel caso specifico 9 soggetti); poi i loro rilevamenti sono inseriti nel software di analisi e nella giornata successiva il Relatore, il Prof. Mantovani nella Sua veste di supporto scientifico di ANACAITPR, evidenza l’andamento generale e gli scostamenti dalla media di gruppo di ogni tecnico per ogni singolo tipo di carattere rilevato. Un sistema che gli Esperti conoscono bene e a cui collaborano molto positivamente perché ha lo scopo di fornire consigli correttivi personalizzati per ognuno di loro. Anche i tre allievi hanno partecipato quest’anno, ma senza la pretesa di risultato, perché importante era introdurli a questi sistemai di lavoro che sono basati su un positivo spirito di squadra e soprattutto fondati sulla collaborazione di gruppo.
Interessanti i dati ottenuti, in quanto sui 20 caratteri in gioco, gli scostamenti sono stati molto modesti per i caratteri più classici e hanno inoltre manifestato, già al primo impatto, una buona omogeneità anche per i nuovi caratteri che saranno rilevati a partire dalle prossime visite aziendali e raduni 2020.



Questi nuovi caratteri, come detto previsti del Progetto PSRN 2020-2023, riguardano in buona parte “la linea del di sopra”. Infatti, partendo dall’anteriore gli Esperti rileveranno nei soggetti di 30 mesi o al momento dell’iscrizione alla Classe Riproduttori Selezionati (marchio al collo): la lunghezza e la direzione del collo e la lunghezza/direzione della groppa. Questi rilevamenti vanno ad aggiungersi all’apprezzamento dell’inclinazione della spalla ed alla misura della lunghezza sempre della spalla già introdotti con il Progetto PSRN 2017-2019.
Un insieme di rilevamenti che disegnano in realtà la struttura angolare dello scheletro, nella logica che un valido insieme di angolature della linea del di sopra (dall’attaccatura testa/collo alla coda) è un importante presupposto per ottenere soggetti caratterizzati da correttezza negli appiombi e ben strutturato per avere movimenti al passo ed al trotto ampi e con buona copertura.

Insomma si tratta dei presupposti per ottenere e selezionare soggetti multifunzionali validi per la durata in allevamento, per le capacità di movimento al pascolo e validi anche per l’impiego al lavoro.
Un aspetto importante che si sonderà nel PSRN 2020-2023 è quello di introdurre opportuni sistemi di fotometria che potranno rivelarsi utili come supporto o integrazione del lavoro degli Esperti. questi sistemi sono allo studio in partnership con al Società WEST SYSTEM e, proprio durante l’Incontro Esperti, si è svolta la prima sperimentazione di campo che proseguirà anche in altre sedi per passare poi ai test di campo del software in condizioni reali nel 2021 e nel 2022, in modo da valutarne l’utilizzo anche nelle attività di LG dal 2023. Un passo avanti fondamentale sotto il profilo tecnologico per la Razza che potrebbe fornire dati assolutamente oggettivi che si combineranno con i rilevamenti degli “occhi” degli Esperti per fornire un apprezzamento molto più completo di quello attuale della composizione morfologica dei CAITPR.

PROGRAMMA VISITE AZIENDALI, RADUNI E MOSTRA NAZIONALE 2020

VISITE AZIENDALI 2020



Il calendario delle Visite aziendali 2020 è stato già predisposto nel maggio/giugno 2020 in collaborazione con gli Esperti di razza e con gli Uffici delegati ove operativi. Nelle Assemblee locali il programma è stato illustrato agli allevatori in dettaglio. ANACAITPR ha, quindi, già messo a punto l’attività principale dell’annata di lavoro che riguarda tutti gli allevatori e che è spesso tanto attesa.

Un lavoro di programmazione affrontato per tempo in modo da coinvolgere gli stessi allevatori nelle assemblee territoriali. Sono 81 le giornate di uscita previste a livello nazionale concentrate soprattutto tra settembre ed ottobre in modo da anticipare i tempi di rilevamento, in particolare, dei giovani puledri e di accelerare se possibile il trasferimento dei dati al Servizio Anagrafe (BDN) che è un passaggio fondamentale per permettere la successiva ed eventuale movimentazione dei puledri in tempi rapidi. ANACAITPR non svolge, infatti, solo il lavoro di selezione tecnica dei soggetti ma, come previsto dalle Normative vigenti nazionale e Comunitarie, assolve anche al ruolo di Ufficio anagrafe nazionale per gli equidi CAITPR. un doppio ruolo che impone sforzi organizzativi notevoli all’Ufficio ma che è importantissimo per gli allevatori, i quali, con un unico momento di presentazione dei soggetti (la visita aziendale), usufruiscono non solo del semplice lavoro di selezione, ma anche del Servizio anagrafe. Un obiettivo perseguito da ANACAITPR già da una decina d’anni e che è ora reso ancor più necessario dall’entrata in vigore dei documenti elettronici per la movimentazione dei soggetti.



RADUNI CANDIDATI STALLONI


Nell’ambito della programmazione operativa e soprattutto tecnica, altrettanto importante è il calendario dei Raduni Candidati stalloni. al di là degli aspetti strettamente tecnici di selezione, assicurare l’iscrizione alla Classe Riproduttori Selezionati dei giovani maschi è fondamentale per permettere agli allevatori di avere le necessarie approvazioni regionali per la riproduzione dei loro giovani stalloni. Un’attività quindi essenziale sotto il profilo tecnico, ma soprattutto un servizio assolutamente fondamentale per gli allevatori.
Proprio in relazione alla situazione COVID, quest’anno i Raduni saranno tre con l’aggiunta anche dell’Evento di Gioia del Colle che è stata permessa anche dal fatto che le presenze di soggetti di 30 mesi nel Sud sono quest’anno numerose a testimonianza anche di un importante progresso qualitativo e di selezione della Puglia ma anche di tutta l’area dell’Italia meridionale. Peraltro, le cautele dettate dalla pandemia consigliano di limitare gli spostamenti a raggio più ampio di numeri importanti di soggetti e persone. Inoltre, l’applicazione di norme rigide sulle presenze di operatori e pubblico, depongono a favore del fatto di limitare gli accessi cosa più agevolmente consentita dal fatto di effettuare 3 Raduni e non due solamente come d’abitudine.

I Raduni saranno infatti gestiti secondo regole ben precise già comunicate ai Comuni che ospitano gli eventi, i quali , se lo riterranno necessario, potranno prevedere con numero chiuso di persone di pubblico.



Malgrado queste difficoltà ANACAITPR ha ritenuto comunque importante assicurare agli allevatori una presentazione dei loro soggetti che, spesso, sono il frutto di un lavoro impegnativo ed attento di selezione e che meritano, quindi, di essere promossi in un evento pubblico. Senza contare poi l’importanza che la valutazione comparativa diretta assicurata dal Raduno ha per il progresso della razza.
Un po’, e sotto certi aspetti, una scommessa “di fiducia nel futuro” che il Consiglio ha voluto intraprendere anche come segnale agli allevatori.

MOSTRA NAZIONALE


Quest’anno la Mostra Nazionale e la Vetrina biodiversità del CAITPR saranno concentrate su FIERACAVALLI VERONA nel primo fine settimana di questo evento che, nel 2020, sarà articolato in due week end successivi. Le nostre date sono quelle storiche del primo fine settimana, vale a dire dal 5 al 8 novembre, congiuntamente con il Padiglione RAZZE ITALIANE organizzato in collaborazione con le altre Associazioni Nazionali del Comparto equidi. Un Padiglione importante che porta avanti la tradizione di ITALIALLEVA.


Dal punto di vista generale, l’assetto della Fieracavalli 2020 sarà diverso dal passato. Infatti il Padiglione Razze Italiane sarà collocato nel piazzale d’entrata del quartiere Fiera. Il ring della Mostra nazionale sarà invece allestito nel Padiglione 1 del Quartiere sul lato destro dell’entrata principale. Una posizione di ottima visibilità per il settore Razze Italiane ed il CAITPR. Certo, ci sarà qualche difficoltà logistica in più, ma è anche vero che una posizione espositiva di questo tipo in un anno del tutto particolare contrassegnato dal blocco di tutte le attività fieristiche e di meeting sin dal febbraio scorso, darà risalto al lavoro dei nostri allevatori.


Ma passiamo più specificatamente al CAITPR. il Consiglio ha inserito nel Progetto PSRN 2020-2023 una dotazione economica molto importante per le Mostre e Vetrine proprio a favore della promozione del lavoro di tutela e sviluppo della razza che gli allevatori svolgono quotidianamente. Il Progetto PSRN per la sezione Mostre e Vetrine è in realtà più articolato perché prevede una Mostra nazionale annuale itinerante in diverse sedi, mentre Fieracavalli Verona rimane il cardine, diremmo fisso, della Vetrina nazionale biodiversità con alcuni Concorsi speciali quali il confronto dei giovani stalloni, le finali nazionali dei Campioni della Mostra Nazionale, attività divulgative e didattiche sulla razza e presentazioni ludico/attitudinali.

Per il 2020 le due iniziative coincideranno entrambe in occasione di FIERACAVALLI VERONA. Nelle intenzioni di ANACAITPR, Verona 2020, dovrebbe essere quindi un grande evento con cui riprendere le attività di mostra dopo la pausa forzata imposta dall’Emergenze COVID. Si avranno i classici Concorsi di modello/andature per tutte le categorie
compresi il Concorso dei maschi 30 mesi, il Campionato stalloni ed il Best in show femmine, Concorsi attitudinali sia come Attacchi che come Conduzione alla mano, momenti didattici sulla razza e, non ultimo come importanza per la promozione della razza ed in fin dei conti per la sua tutela, il CAITPRSHOW.
Tra l’altro proprio per favorire il maggior afflusso possibile di allevatori partecipanti e grazie ai fondi attesi con il PSRN 2020-2023, il Consiglio ha deciso di ridurre molto significativamente i costi di adesione rispetto al passato. Per di più, nel Progetto PSRN si è previsto anche di richiedere una parte di risorse da destinare agli aiuti di partecipazione per gli allevatori. Se questa richiesta sarà approvata vi sarà la possibilità di erogare dei sostegni di partecipazione per agevolare la presenza anche degli allevatori più lontani e, quindi, più disagiati, in modo da dare al pubblico tecnico ed al pubblico in generale un’immagine importante e di ampio respiro del CAITPR sul piano tecnico di tutte le diverse aree di allevamento della razza.