20 Settembre 2021

ALOE: 4000 ANNI tra storia, leggenda e magia

L’Aloe è una pianta dalle straordinarie capacità curative, conosciuta e usata da tempi remoti grazie alle molteplici proprietà benefiche di cui dispone.

L’Aloe è una pianta perenne conosciuta da tempi remoti, facente parte della famiglia delle Aloacee. Questa può essere utilizzata come pianta ornamentale nei giardini ma anche, e soprattutto, come pianta medicinale, grazie alle  sue proprietà disintossicanti e rigeneranti. Pianta sempre verde dall’arbusto perenne e rampicante, ha fiori di forma allungata di colore giallo, arancio o rosso, ha foglie succose e appuntite, con margine spinoso inizialmente di color verde chiaro e poi più scuro.

STORIA

Tra le molte piante conosciute di questo pianeta, può certamente considerarsi la regina delle piante medicinali e vanta sicuramente un’affascinante storia millenaria, documentata da molti testi antichi a conferma delle sue proprietà terapeutiche universalmente riconosciute.  Anche se le fonti storiche spesso si mescolano con le leggende, è certo che per secoli, o forse millenni, l’Aloe è stata ampiamente utilizzata in virtù delle sue proprietà apparentemente magiche per guarire efficacemente bruciature e ferite, per dare sollievo ai dolori e per curare patologie interne ed esterne.   

Le proprietà, gli usi e i testi su questa pianta sono veramente innumerevoli, talmente tanti da non potersi contare. Alcune tracce del suo utilizzo furono trovate su alcuni geroglifici egiziani risalenti al 4000 a.C. e descritta come pianta sacra e misteriosa, mentre sempre in Egitto durante gli scavi furono trovati numerosi scritti dove si fa riferimento all’Aloe e al suo uso nel campo della religione e della magia.   Nel Libro Egiziano di Medicina scritto nel 1500 a.C. si descrivono tutti i rimedi e i cosmetici usati da quelle civiltà. San Giovanni (19.39) cita l’Aloe tra gli ingredienti usati per profumare il corpo di Cristo dopo la sua morte.

Curioso è il fatto che l’Aloe sia menzionata nel Kamasutra Indiano come pianta afrodisiaca.   Alcune tracce del suo antico utilizzo furono trovate anche in Mesopotamia, Tibet, India, Malesia e in Cina. I Sumeri riportavano su tavole d’argilla l’impiego dell’Aloe a uso terapeutico nella medicina popolare ben 1800 anni prima di Cristo. Plinio il Vecchio, autore del trattato “Historia Naturalis”, e Dioscoride, medico greco al servizio dell’Impero Romano, descrivevano gli ampi usi terapeutici del succo d’Aloe, mentre le famose regine Nefertari e Cleopatra facevano ampio uso degli estratti di questa pianta a scopo cosmetico per la bellezza del corpo.  

Una testimonianza storica e interessante viene da Cristoforo Colombo, che durante i suoi viaggi la descriveva ampiamente indicandola come una pianta dai grandi poteri curativi. Gli indigeni del messico e del Brasile la utilizzavano per proteggersi dai raggi solari.  

L’Aloe è ovunque, le molteplici proprietà di questa pianta meravigliosa sono note in ogni parte del mondo e non si risparmiano storie e leggende sul suo impiego per la cura del corpo, della mente e in cosmetica per conservare bellezza e giovinezza.



L’articolo continua nella pagina successiva

Articoli correlati

Europei Polo: Italia batte Germania e vola in semifinale

Gli azzurri giocheranno sabato 18 settembre alle 18.00 contro l'Olanda L’Italia Campione d’Europa in carica vola in semifinale ai Campionati Europei di Polo in corso...

Milano Capitale del Polo Femminile

U.S. Polo Assn. FIP European Polo Championship. Gran Bretagna, Irlanda, Germania e Italia. Quattro bandiere per la terza edizione del 'U.S. Polo Assn. FIP...

PARLAMENTO EU – RESPINTA LA PROPOSTA ENVI SU ANITIBIOTICI RISERVATI ALL’UOMO

Con una schiacciante maggioranza - 450 voti contrari, 204 a favore e 32 astenuti – la proposta di risoluzione che riservava l’uso di 4...

Il 21 settembre apertura iscrizioni per la Finale Progetto Sport Salto Ostacoli

La Federazione Italiana Sport Equestri comunica che martedì 21 settembre alle ore 9:00 si apriranno le iscrizioni per la Finale del Progetto Sport di...

Ippodromo di Vinovo, una domenica di grandi sfide

19 settembre: Premio California, Premio Noviziato Ferruccio Pedrazzani e tanto intrattenimento.Oltre alle otto corse di trotto ci sarà la prima della 'Nerf Day', un'inedita...

Riapertura Ippodromo di Bologna: Domenica 19 settembre 2021

Arcoveggio apre al pubblico alle14,30, la nuova stagione inizia con i cadetti nel Premio Radio Internationl Le brillanti suggestioni estive del trotto sotto le stelle...

Equigomma

Da non perdere

EcoPlus - EcoHorse
BIOequipe
LAS

Altri argomenti