10/07/2020

Ministro Speranza ai Medici Veterinari:

“CONTRIBUTO FONDAMENTALE ALLE ATTIVITA’ ESSENZIALI DELLA NOSTRA ITALIA”
Ministro della Salute, Roberto Speranza

Penocchio: “Grati per considerazione e apprezzamento


Sono stati mesi molto difficili per il nostro Paese e per ciascuno dei cittadini di questo nostro Paese. Voglio esprimervi un sentimento di vera e convinta gratitudine, i servizi veterinari non si sono mai fermati e avete continuato a dare quel contributo fondamentale alle attività essenziali della nostra Italia e quindi anche da voi, dal vostro impegno, dal vostro lavoro quotidiano è passato un pezzo della possibilità del nostro Paese di reggere alla sfida tremenda che in qualche modo abbiamo dovuto attraversare in queste settimane”. 

Lo ha detto, nel corso di un video intervento al Consiglio Nazionale della Federazione nazionale degli Ordini veterinari italiani, il Ministro della Salute, Roberto Speranza. 

Io penso – ha proseguito il Ministro – che questa lezione del Coronavirus, ci abbia fatto capire quanto conti avere un Servizio Sanitario Nazionale all’altezza delle domande, dei bisogni e delle aspettative dei nostri concittadini. Ora dobbiamo mettere a valore questa lezione e dobbiamo farlo con capacità di ascolto reciproco e capacità di comprensione dei diversi punti di vista che ci sono in campo”.

E poi ha aggiunto: “Dobbiamo archiviare la stagione dei tagli e costruirne una totalmente nuova degli investimenti. Oltre alle risorse serviranno le riforme, perché è vero che i soldi sono essenziali ma è anche vero che dobbiamo riformare il nostro impianto”. 

Dentro queste nuova sfida – ha detto rivolgendosi al Consiglio Nazionale della FNOVI – c’è il grande tema di come si mette a valore quel patrimonio straordinario di competenza e professionalità che vive dentro i servizi veterinari.

La salute dell’uomo e la salute animale – ha concluso Speranza – sono profondamente connesse. Viviamo tutti in un’unica terra, in un unico mondo e c’è una connessione sempre più stretta tra uomo e animale. Quindi difendere la salute dell’uomo è possibile solo se si difende ed in qualche modo si valorizza anche la capacità di prendersi cura e di tutelare la salute animale. Credo che sulla base di questa indicazione e di questa traccia dovremo provare a lavorare insieme, perché in questa nuova fase espansiva e di nuovi investimenti si possa provare anche a rafforzare un pezzo fondamentale di lavoro che voi svolgete ogni giorno a servizio del nostro Paese”. 

Apprezzamento e condivisione per le parole del Ministro dal Presidente della Federazione, Gaetano Penocchio  “In occasione dei lavori del nostro Consiglio Nazionale, abbiamo ricevuto il gradito messaggio del Ministro della Salute, un messaggio di vicinanza, di considerazione e di apprezzamento, che ci fa particolare piacere soprattutto per le parole di vera gratitudine per il ruolo, l’impegno, l’organizzazione e le attività dei medici veterinari, operanti sia nel settore pubblico che in quello privato. L’emergenza Covid, come ha giustamente sottolineato il Ministro, ha evidenziato a chiare tinte quanto salute umana e salute animale non possano prescindere l’una dall’altra, e che entrambe vanno tutelate in parallelo, per poter così garantire costanza di salute e benessere alle persone. La logica dell’one health, su cui come Federazione stiamo lavorando molto, è quella giusta, quella strategica fondamentale: è una linea guida da seguire per difendere la salute e la socialità, per riformare liberando risorse e creando efficienza, rispettando sempre e comunque il valore dell’ascolto e del confronto. Quella dei medici veterinari e di FNOVI, come ha avuto la bontà di sottolineare il Ministro, resta per questo un fattore e una forza essenziale, comunque assolutamente pronta ad orientarsi verso un rinnovato impegno”.