diarrea continua

0
0

Salve, ho appena preso un PSI di 4 anni fisicamente debilitato. Il vecchio gestore l’ha sottoposto a numerosi trattamenti farmaceutici al fine di curare questa dissenteria ma invano. Il cavallo in questione è stato portato in clinica per accertamenti ma dalle analisi non si è riscontrata alcuna anomalia che potesse causare tale problema.
Siccome io non ho intenzione di sottoporre il cavallo ad ulteriori cure farmacologiche, per ragioni plausibili dato che il cavallo è visivamente stressato e debilitato, mi chiedevo se Lei potesse aiutarmi a tal proposito.
La ringrazio.

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Gentilissima signora o signore, le informazioni che mi ha fornito sul suo PSI di 4 anni con problemi di dissenteria e forte debilitazione sono veramente troppo poche perchè possa aiutarla/o. Deduco che sia le cure del veterinario che quelle del precedente proprietario appartengano alla medicina convenzionale, pertanto, l’unico consiglio che mi permetto darle è di provare con l’omeopatia che, come noto, in casi cronicizzati come il suo molto spesso fa miracoli.
Tenetemi informato e con i migliori saluti e auguri.
Paolo Pignattelli

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

La ringrazio per la cortessissima risposta. Purtroppo non ho elementi ulteriori che le possano chiarire lo stato del cavallo se non la certezza che le precedenti cure sono state di tipo convenzionale.
Accolgo con molto interesse ed apertura la proposta di cure omeopatiche ma essendo onestamente digiuna a riguardo potrebbe chiarirmi e/o consigliarmi sul da farsi? Per qualsiasi informazione specifica sul cavallo non esiti a chiedere.
Grazie e buon lavoro.

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Gentilissima signora,
a questo punto, sempre che sia d’accordo, passerei all’omeopatia, ma, come lei sa, questa disciplina è molto rigida soprattutto per quanto attiene la identificazione del soggetto su cui intervenire, pertanto le consiglierei o di far visitare il cavallo da un veterinario omeopata ed in questo caso è sufficiente che mi dica il comune di sua residenza e mi opererò per segnalarle il collega più vicino. Altrimenti possiamo tentare una consulenza a distanza, ma in questo caso ho bisogno di una serie d’informazioni.
Mi faccia sapere quale delle due vie preferisce.
Con i migliori saluti
P. Pignattelli

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

La ringrazio per l’accurata attenzione. Io mi trovo a Roma città. Se lei potesse indicarmi uno specialista di zona tenterei volentieri con l’omeopatia, tenendola ovviamente aggiornata.
Grazie mille, buon lavoro.

D.M.

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
La tua risposta

Prego per rispondere.