barrel

0
0

Buongiorno,inanzitutto voglio ringraziarla per l’attenzione che poregera alla mia domanda…Possiedo un puledro quarter che a fine febbraio compierà 2 anni con il quale vorrei fare gare di barrel nel 2013…Fino ad ora o lavorato il puledro solo alla corda,fra quando tempo mi consiglia di salirci sopra(tenendo conto che peso circa 85 kg)una mezza doma reining potrebbe andare bene anche se intendo farci barrel??? grazie in anticipo buona giornata

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

ascolta. se vuoi fare barrel a livello agonistico, non toccare assolutamente il cavallo..affidati ad un professionista ma non prima dei 30 mesi…gia’ hai sbagliato a lavorarlo alla corda e maneggiarlo…i migliori cavalli, e’ assodato, sono quelli che arrivano ai 30 mesi sdomi e senza toccati…meglio ancora se nemmeno abbituati alla capezza….ce’ chi consiglia l’impringting da piccolissimi…e’ vero, vengono molto + bravi ma, secondo me, non adatti a sport dove devono formarsi un carattere forte..prendendolo a 30 mesi sotto la guida di un professionista, eviti piccoli sbagli che comporteranno grossi vizi difficili da eliminare…

parlane con un esperto

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Ciao io aspetterei prima dell’estate. Il discorso in generale deve essere visto in relazione alla sua corporatura. Io allevo cavalli dal 1985 ti assicuro che prima li gestisci e meno problemi hai…….

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Grazie mille sign. Ferruccio,il puledro come stuttura sta crescendo molto bene …per ininzio settembre posso mandarlo a domanre???anche se voglio farci barrel una mezza doma da reining va bene??cosa mi consiglia ??? grazie

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

mi scusi sig ferruccio ma…io non penso che il suo consiglio su prima lo gestisci e meno problemi hai sia esatto…innanzi tutto dobbiam parlare di personale solamente molto esperto per la gestione di un puledro…la minima distrazione potrebbero compromettere il cavallo..e dipende dal soggetto, sarebbe un grosso guaio..
pensi al caso che inizia ad alzargli un piede e appena il cavallo fa’ il minimo movimento lo lascia..il cavallo capira’ la sua debolezza e da quel giorno in poi,,,sono guai per il maniscalco…o che magari lo strattona troppo con la corda oppure troppo poco…secondo me, per toccare un puledro, bisogna essere veramente persone esperte…purtroppo troppe persone si cimentano in quest’arte e cosi si trovano dai commercianti cavalli difficili che non fanno altro che girare da una mano all’altra….
se una persona non ha esperienza, insieme a qualcuno valente, deve scegliere un cavallo gia’ fatto…crescere un puledro e’ un investimento in tempo, pazienza e soldi e andrebbe fatto solo da persone qualificate..io ho visto tanti cavalli veramente belli, avere vizi talmente stupidi…

anni fa’ ho comprato un avelignese stupenda…documenti da paura..una delle + belle che avessi mai visto…vista, piaciuta e comprata…il secondo giorno che era da me, per portarla nel tondino e provarla, gli ho messo la lunghina, gli ho lasciato un metro, forse un metro e mezzo di lunghezza, si e’ girata di culo e ha iniziato a correre, mi ha spezzato un braccio con il contraccolpo..per mia negligenza..ma era veramente brava a vedersi…
io allevo cavali dal 90 e gli devo dire che conosco subito il vero professionista…quando vede un puledro che non e’ stato mai incapestrato e lo sceglie a prescindere dalla stella in fronte o dai 4 balzani perfetti..dal 90 al 98 ho avuto trottatori ad alto livello..in quel campo, agonistico..i puledri devono solo venire condotti alla corda prima dei due anni..se fanno altro, svalutano un bel po’…per la convinzione che avevo di capirne qualcosa..una volta ne presi uno e ha 4 mesi inziai l’addestramento a redine lunghe…ci volle veramente poco…a 5 era gia’ nel calesse…ad un anno al macello…i cavalli, fino a prima della fine dello sviluppo, vanno tenuti nei paddok e toccati solo da persone esperte…

mi scuso ancora sig. ferruccio per essermi permesso di contraddirla ma seguo da tanto i suoi consigli, sempre molto validi e mi sono voluto permettere di intervenire…

distinti saluti

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

il problema di fondo è che la conoscenza non la si trova in internet.
Quando ho inziato io con la M.W, in Italia non esisteva praticamente la formazione e li forse avrebbe avuto ragione lei. Ora siamo nel 2012 si suppone che se il signore vuole portare il suo cavallo a un livello superiore, sia in grado di farlo. Se non lo è, come dico sempre deve rivolgersi ad un professionista, ma a mè viene chiesto un parere e dalla mia esperienza: più un cavallo diventa adulto meno puoi poi intervenire a correggere per esempio l’aggressività, o altri problemi comportamentali. Ovvio che ogni soggetto ha la sua unicità e generalizzare non va bene.

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
La tua risposta

Prego per rispondere.