Problema piedi cavallo

0
0

Buongiorno dottor Giongo, le scrivo in quanto sono molto confusa sulla situazione del mio nuovo cavallo. Ho comprato da circa due settimane un Anglo arabo intero di 6 anni, sdomo, mai stato toccato. Portato a casa, ho cominciato a lavorarlo da terra. Lui viveva in pessime condizioni, in un paddock con fango fino a metà stinco. Circa una settimana prima di andare a prenderlo ho comunicato all´ex proprietario che lo avrei acquistato e lui lo ha chiuso per "sicurezza" in un box senza lettiera, di cemento, e il cavallo si è spiantato. Comunque portato a casa il cavallo e liberato, ha corso per due giorni di seguito senza mai fermarsi, e ciò ha causato un cambio di andatura, cioè è passato da un bel movimento fluido e regolare a un´andatura irregolare e "sulle uova". Viene il Mio veterinario una settimana fa, lo castriamo e gli facciamo le lastre. Il cavallo è mancino, ma l´ho preso consapevole di questo difetto. Da queste lastre si evince che il cavallo non ha nessun problema, se non la suola praticamente inesistente, quasi la terza falange tocca terra. Va bene, comincio a curare il cavallo con una buona alimentazione basilare, liquido del villate ecc e decido di lasciarlo libero (il cavallo tra che si è calmato ambientandosi, tra che la castrazione sicuramente non è stata piacevole, ora nel paddock si muove poco). Le istruzioni del vet per quanto riguarda la castrazione sono state antibiotico 7 giorni e farlo girare alla corda 10 minuti la mattina e 10 la sera, senza pulire ne fargli antidolorifico ne nulla. In realtà nei giorni in cui si è gonfiato di più io gli ho fatto un po´ di Mef*** perché mi dispiaceva vederlo così dolotante. Ora a distanza di una settimana il gonfiore sta andando a diminuire, però il cavallo dietro è zoppo. È normale? È stato dolorante gli altri giorni sì, ma non zoppo. E per i piedi davanti, mi è stato consigliato sempre dal vet di ferrare con un ferro alto e a binda larga, con una soletta magari, ma non è che mi piaccia molto l´idea della soletta perché lo vedo più un palliativo.. lei che dice? Mi scuso della lunghezza, ma sono preoccupata! Grazie Mille e buona giornata

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Buonasera Beatrice certo che si è trovata una bella rogna.Non entro nel merito dei sistemi di allevamento del precedente proprietario; certo che un maschio adulto sdomo e libero, bloccato all’improvviso in un box per una settimana è già un miracolo che sia uscito vivo. Di piede certo ne avrà ormai pochissimo e quanto prospettatole dal maniscalco è sì un palliativo ma utile a far ricrescere lo zoccolo e a dare un po’ di sollievo al cavallo che ha male ai piedi tanto da camminare sulle uova. Quanto alla zoppia sul posteriore non credo proprio che sia riconducibile alla castrazione probabilmente è legata ad altri fattori, magari al piede stesso. Per quanto riguarda il normale gonfiore post castrazione delle docce con acqua fredda potrebbero velocizzare la guarigione riducendo il gonfiore. Tutto richiede pazienza passione e tempo. In bocca al lupo io resto a disposizione per qualunque ulteriore necessità. Piermario Giongo

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
Mostro 1 risultati
La tua risposta

Prego per rispondere.