Mammella gonfia puledra

0
0

Salve Dott. Ho una puledra di 1 anno,i primi di maggio ho staccato una zecca dal capezzolo e ho subito disinfettato. Il capezzolo si è gonfiato e dalla sede dove vi era la zecca usciva un liquido inodore e trasparente. Dopodiché sembrava guarita anche se il capezzolo gli è rimasto un po più gonfio dell’altro. Da ieri mi ritrovo però il capezzolo gonfissimo e la mammella dolente al tatto. Può essere che sia rimasta la testa della zecca all’interno e ogni tanto si infiamma?
Grazie

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Buonasera, può essere rimasta la "testa" della zecca, ma pò semplicemente essersi sviluppata in sede locale un infezione o comunque un imponente reazione infiammatoria con forte dolore e aumento della temperatura. L’uso di antinfiammatori e di antibiotici specifici (per es. Tetracicline) è sicuramente indicato, ma dovrà rivolgersi al suo veterinario el più breve tempo possibile.

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Ieri è venuto il vet e ha detto che può essere anche la puntura di un’altra insetto. Non prende molto in considerazione il vecchio morso della zecca(piu di 3 mesi fa)perche’ circa 20 giorni fa mi ha fatto fare un ciclo di 3 gg di engimicina in vena(15 cc in 100ml di fisio al dì). Temperatura 37.5 al mattino e 38.3 la sera,mucose ok. Ieri gli è stato fatto 20 ml di repen,7 ml di rapison,4 di meflosyl. Stamattina il capezzolo era sgonfiato notevolmente,e nn le dava fastidio toccarlo. Cosa ne pensa?

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Concordo pienamente co la Sua veterinaria. Avendo già effettuato un trattamento antibiotico mirato è molto probabile che si tratti di un nuovo evento. Giusto anche il trattamento terapeutico mirato.
Bona serata.

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
La tua risposta

Prego per rispondere.