Infiammazione tendine

0
0

Buongiorno volevo chiederle un informazione, circa due settimane fa ho notato che il tendine del mio cavallo era leggermente caldo, così avendo lui un tronco vascolo nervoso un po´ più sporgente sempre sulla stessa gamba, ho prontamente chiamato il veterinario per visitarlo.
Alla visita clinica il cavallo appare dritto e non presenta gonfiore, ma decidiamo comunque di effettuare un eco per monitorare la cosa.( Nei giorni che precedono L ecografia, il cavallo effettua solo passo per 45 minuti e doccia e il calore sparisce)
Dall ecografia, Effettivamente presenta una lesione( senza rottura) di una piccola parte( circa 1,3 cm di lunghezza 0,23 cm di spessore e 0.3 di profondità ).
Premetto che il controllo ecografico è stato effettuato da un assistente del mio vet di fiducia ( che in seguito ha visionato il referto), il quale mi ha subito, forse erroneamente, rassicurata sulla non gravità della lesione.
Dico erroneamente, in quanto il mio veterinario non è stato dello stesso parere e ha prontamente deciso di mettere a riposo il cavallo fino a metà gennaio e applicare per circa 10 giorni una tintura lieve per aiutare la guarigione( inizialmente aveva optato per una tintura più forte con stabulazione del cavallo per circa 5 giorni ma essendo questo molto nevrile abbiamo optato per una tintura più lieve con movimento a passo quotidiano del cavallo).
Essendoci stata questa dissonanza di pareri tra i due veterinari che hanno valutato la situazione, ed essendo un argomento molto delicato, volevo solo chiederle un suo parere su la decisione presa è secondo lei su quale possa essere il tempo di guarigione

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Buonasera
la lesione descritta parrebbe effettivamente di lieve entità, ma comunque è sempre una lesione tendinea che merita attenzione, adeguata terapia e soprattutto un idoneo periodo di riposo tanto più importante quanto più il cavallo è nevrile e scattante. I due pareri quindi secondo me non sono affatto discordanti anzi proprio il contrario. Un mese e mezzo di riposo per una lesione del genere è proprio il minimo ,consideri che lesioni gravi richiedono da 6 mesi a un anno di inattività agonistica e a volte, nonostante questo, la guarigione è soltanto parziale e i soggetti non possono più riprendere l’attività sportiva.
cordiali saluti Piermario

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
Mostro 1 risultati
La tua risposta

Prego per rispondere.