artrosi nodello posteriore

0
0

Buonasera . Ho un castrone di 20 anni, non atleta , con una recente artrosi del nodello ( sei mesi fa era appena apprezzabile , oggi evidente)con conseguente dolore acuto . Vive in piccolo paddock e su prato qualche ora al giorno , terreno prevalentemente sabbioso . Per aiutare la gestione di questo problema mi hanno consigliato una ferratura correttiva al posto della solita normale. Vorrei sapere il suo parere circa questa procedura e se ,invece, pensare ad un piede scalzo puo’ essere un ‘ opzione o un errore. grazie

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Buonasera,
se il cavallo viene utilizzato è sicuramente indicata una ferratura terapeutica che faciliti ricezione e stacco, se invece il cavallo è totalmente libero e non lavora, anche in considerazione ai terreni che lei ha indicato, è preferibile lasciarlo scalzo. Questo è il mio consiglio,ma va considerato come indicazione di massima, ovviamente vanno poi considerate altre eventuali condizioni particolari legate a stato dell’unghia, terreni,tipo di attività ecc.

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

grazie mille per la risposta

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
La tua risposta

Prego per rispondere.