re

0
0

salve,ho un cavallo registrato Unire, di cui sono proprietario dal 1999, ultimamente l’ho dato in fida ad un’amica, che per un problema di codice stalla, si e fatta fare un’altro passaporto AIa, ho chiesto il cavallo e non me lo vuole restituire.Devo ricorrere alle vie legali, ho avendo il passaporto originale e l’atto di vendita posso prendermi il cavallo recandomi dai carabinieri?.Io so che il cavallo Unire non ha obbligo di microcip,e un’eventuale cambio di proprietà va documentato tramite passaggio di proprietà.

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Mi perdoni, ma il suo cavallo iscritto Unire avrà già avuto un microchip o quantomeno un passaporto identificativo.
Se la sua amica non era in possesso di un codice stalla, avrebbe dovuto farne richiesta all’Azienda Unità Sanitaria locale competente: il reato di duplicazione di passaporti è severamente punito dell’Unire.
Per recuperare l’equide Le consiglio comunque di affidarsi ad un legale che sappia suggerirLe come muoversi.
Se desidera lo posso fare anche io e quindi valutare l’eventualità di una denuncia, sapendo che i tempi della giustizia penale sono spesso lunghi e defatiganti.
Mi faccia sapere.
virginia.polidori@libero.it

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

si il cavallo ha un passaporto Unire e non ha obbligo di microcip, è vecchietto è nato nel 1991. Infatti, sono molto dispiaciuto, il cavallo ha sempre fatto parte della mia famiglia, ci lega un grande legame affettivo e penso che per i capricci di una ragazza forse non potrò più rivederlo vivo. Mentre la giustizia fa il suo corso, il cavallo sicuramente non ci sarà più. Era mia intenzione farlo accoppiare ed avere un figlio dell’amato cavallo in questione.Mi chiedo se io ho il passaporto originale, il passaggio di proprietà avvenuto nel 1999, perchè non posso riaverlo subito?

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Se si vuole affidare ad un legale, anche io potrei essere disponibile, possiamo cercare di recuperarlo senza affrontare un giudizio penale…se invece preferisce seguire la via giudiziale i tempi sono biblici.
Occorre trattare e procurarsi tutti i documenti Unire e AIA e mettere la signora spalle al muro (in maniera figurata).
Se non vengo investita dell’incarico, non dispongo di dato alcuno per aiutarla…e ovviamente il conferimento di incarico prevede il pagamento di una somma sia pur esigua…

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

grazie mille,forse posso avere una copia del falso pass. Aia,io ho solo quello unire originale, vedrò di far, spero, ragionare la sig.se fallisco mi rivolgerò sicuramente ad un’esperta come lei. Grazie

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Provi a fare ragionare la signora magari offrendoLe una somma di denaro (con i chiari di luna che ci sono, il soldo alletta sempre).
Mi faccia sapere e in bocca al lupo!

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
La tua risposta

Prego per rispondere.