piccola attività turismo equestre

0
0

Gentile avvocato,
io sto considerando l´idea di avviare una piccola attività di turismo equestre offrendo tour in carrozza per turisti sui colli..qualcosa da fare part-time senza grosse ambizioni, lo farei principalmente per passione anche se, ovviamente, mi piacerebbe almeno rientrare delle spese.

Naturalmente dovrei ottenere un brevetto abilitante (anche se non mi è ancora chiaro da quale federazione o ente mi convenga), ma per avere una adeguata copertura legale e assicurativa, per semplificare le questioni burocratiche e per, eventualmente, avere dei finanziamenti a condizioni più vantaggiose, mi consiglia di aprire una ASD da affiliare a una federazione/ente?

Non mi sarebbe un problema trovare altre persone per formare questa ASD con me, l´ASD non avrebbe nessuna struttura dato che il cavallo (che potrei dare in comodato d´uso a questa ASD) starebbe in pensione in un altro centro; questo è un problema?

Ultima domanda, il dare il cavallo in comodato d´uso risolverebbe il problema del redditometro?

Grazie per l´attenzione e per i consigli
Cordiali saluti

Diego

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Egr. Sig.re Diego, la sua è una apoteosi di domande!
Difficile dare pareri su realtà per il momento frutto di desiderio e prospettive , ma senza un minimo di substrato concreto.
Certo è che se vuole condurre la carrozza con passeggeri dovrà procurarsi la patente, sostenere gli esami previsti (veda il sito redinilunghe.it) e attenersi alle prescrizioni del Codice della Strada.
corsi= http://www.redinilunghe.it/corsi_attacchi_2011.html
Questo per quanto concerne la preparazione e l’ausilio a sostenere l’esame abilitante.

A livello di forma giuridica, Le posso dire, non avendo dati concreti e trattandosi solo di una ipotetica attività, che astrattamente mi sento di optare la DSA.

In teoria il cavallo dovrebbe trovarsi presso la associazione cui appartiene…suonerebbe strano alloggiarlo altrove; e comunque il comodato d’uso non risolverebbe il suo problema di redditometro: sotto le forche caudine dell’Entrate ci passerebbe ugualmente, visto che mi pare di capire il cavallo è di Sua proprietà.

Ci pensi bene prima di partire con un’attività simile e chieda riscontro ad un commercialista, sicuramente più adatto a prospettarLe le spese di gestione, mantenimento, tenuta scrittura private, IVA, etc…etc…

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
Mostro 1 risultati
La tua risposta

Prego per rispondere.