L`assicurazione risponde?

0
0

Gent.dr.ssa Polidori,

frequento un centro ippico affiliato alla f.i.s.e., gli istruttori hanno la qualifica come “operatore tecnico di base“, ma l`istruttore federale non è mai presente. Mi è stato riferito che senza l`istruttore federale presente durante le lezioni, l`assicurazione della f.i.s.e. non risponde: è vero?

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Cara Jessica,
la F.i.S.E. è assicurata con le Generali e in quanto consulente del comitato regionale veneto sono in possesso del testo dell`intera polizza. Le indico alcune parti che ritengo rilevanti ai fini del Suo caso, rammentandoLe che se dovesse necessitare di risarcimento a seguito di danno patito si dovrebbe rivolgere a me dal momento che la procedura seguita da Generali è difforme da quella codicistica, e segue un regolamento proprio.
DEFINIZIONE= “Tra FEDERAZIONE ITALIANA SPORT EQUESTRI in seguito denominata Contraente, e
Assicurazioni Generali spa. denominata Società, viene stipulata la seguente Convenzione per
le garanzie contro Infortuni, Responsabilità Civile verso terzi e verso prestatori di lavoro,
Tutela Legale e Peritale, in nome e per conto della Federazione Italiana Sport Equestri, dei suoi
organi centrali e periferici, delle Società affiliate e aggregate e, dei suoi tesserati (è il Suo caso).
Art. 1 – Titoli che danno diritto all`assicurazione
I titoli che costituiscono diritto alle garanzie assicurative – senza distinzione, di attività purché
rientrante negli scopi della Federazione Italiana Sport Equestri, di ruolo ricoperto o di mansione
esercitata, sono;
– la tessera nominativa e numerata per i tesserati;
– gli elenchi nominativi forniti dalla Federazione per patenti temporanee, promozionali,
collettive e scolastiche e promocavalli (avente durata di gg. 45 dalla data di emissione della
relativa tessera);
– affiliazione alla Federazione Italiana Sport Equestri per le Società;
– elenco cavalli tesserati.
Ad integrazione di quanto previsto al precedente comma, sarà ritenuto valido ed operante altresì
il tesseramento on- line predisposto dalle Società sportive affiliate con la data di registrazione e
decorrenza copertura indicata, ai fini della copertura assicurativa. Per ogni eventuale necessario
approfondimento circa il rilascio della tessera on line, sarà dato seguito alla trattazione del sinistro
solo su presentazione di dichiarazione di conformità rilasciata dalla Federazione.
La tessera verrà rilasciata a cura della F.I.S.E. a mezzo dei suoi organi periferici (Comitati
regionali, provinciali, territoriali, Società) da questa specificatamente autorizzati attraverso le forme
organizzative che ritiene di adottare.
Si precisa inoltre che la F.I.S.E. ed i Soggetti A e B sono da intendersi automaticamente
assicurati.
II libro paga è conservato a cura della F.I.S.E. ed esibito dalla stessa per ogni accertamento o
controllo richiesto dall`Assicuratore.“
Per Lei è sufficiente la tessera per godere della copertura.
Se necessita di ulteriori chiarimenti la invito a contattarmi al mio studio:
Avv. VIRGINIA POLIDORI, VIALE GIOSUE` CARDUCCI, N° 13, 40125, BOLOGNA; TEL.:051-34.63.89;MAIL: virginia.polidori@libero.it.
Mi auguro di sentirLa presto e con l`occasione Le porgo cordiali saluti.
Avv. V.Polidori

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Mi scusi Jessica,
io ho dato per scontato che Lei sia in possesso di autorizzazione a montare, brevetto, brevetto qualificato, primo o secondo grado o comunque di tessera rilasciata dalla F.I.S.E., in caso contrario, cioè se Lei non ha tale tessera non ha nemmeno titolo alla copertura assicurativa:
“la tessera nominativa e numerata per i tesserati“ questa è la condicio sine qua non!
E ci può essere anche il prof. Croce in campo!!!
Se necessita di maggiori precisioni la invito ancora a contattarmi, meglio prevenire e chiarire eventuali dubbi:mail: virginia.polidori@libero.it o tel.: 051-34.63.89.Buona serata.

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Gent.dottoressa,sono in possesso della tessera rilasciata dalla f.i.s.e.. La ringrazio molto.

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Mi auguro non ne abbia bisogno, ma nel caso in cui necessiti di assistenza sarò lieta di seguirla.
Come ultimo scrupolo Le ricordo la convenienza di stipulare (sempre che non sia già in possesso) una polizza per responsabilità civile che copra il Suo cavallo.
Cordiali saluti,
Avv. Virginia Polidori.

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Certo. Mi piacerebbe trasferire il mio cavallo in un maneggio privato e quindi avrò bisogno di un`assicurazione particolare probabilmente. E dato che vorrei impiegare la cavalla nella riabilitazione equestre e comunque mi capita di farla montare da altri, sarà bene fare la scelta giusta a livello di assicurazione. E poi dottoressa… mi spiega le modalità per ottenere il documento A.P.A. (giusto?)… Se quanto scritto sopra dovesse andare in porto, sarò ben lieta di rivolgermi a Lei per approfondire la questione. Grazie ancora

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Per quanto concerne l`assicurazione più opportuna per il suo cavallo sarà opportuno valutare l`impiego e i prodotti che il mercato offre, se desidera affidarsi a me, ho vari contatti con assicurazioni che trattano siffatte tipologie di polizze e potremo individuare quella che fa al caso suo.
Per i documenti A.P.A. vi è tutta una procedura da seguire indicata nei minimi dettagli dalla normativa competente. Sulla base delle indicazioni fornitemi dal Portale dovrei indicare solo informazioni a carattere generico…mi sento comunque di aiutarla…le sarei lieta se volesse affidarmi l`espletamento della procedura così cercheremo di far quadrare il cerchio!!! Ecco quanto chiesto:
Il proprietario o detentore (se delegato) dell’equide da iscrivere deve:
• Verificare che l’equide sia scuderizzato/allevato/detenuto in un’azienda identificata da un codice aziendale ASL rilasciato dal Servizio Veterinario di competenza;
• Richiesta di iscrizione dell’Equide all’APA territorialmente competente;
• Versamento dell’importo (come da tabella riportata di seguito) relativo al rilascio del passaporto e inoculo del microchip;
• Dichiarare se la destinazione finale dell’equide è la produzione di alimenti per il consumo umano (equide DPA) scelta reversibile o se escluso dalla macellazione per la produzione di alimenti (equide non DPA) scelta irreversibile;• Ritiro del Passaporto presso lo sportello Anagrafe Equina di competenza;
L’APA successivamente al versamento provvederà a:
• Registrare nell’Anagrafe Equina i dati relativi a: azienda, proprietario e/o detentore, equide;
• Inoculo del microchip e compilazione della scheda di identificazione (pupazzetto) effettuato dal Veterinario incaricato nel luogo di detenzione dell’equide;
• Rilascio del Passaporto e consegna presso lo sportello Anagrafe Equina di competenza-
Rimango in attesa di suo cortese e gradito riscontro.
Avv. Virginia Polidori
mail: virginia.polidori@libero.it

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
La tua risposta

Prego per rispondere.