Assicurazione infortunio

0
0

Buongiorno avvocato, le chiedo un aiuto per quanto riguarda le procedure da seguire. Due mesi fa durante una lezione nel centro ippico che frequentavo sono caduta da cavallo (preciso che il cavallo è della scuola) e mi sono fratturata una vertebra. Preciso che sono tesserata tramite il centro e ho la patente A. Pochi giorni dopo l’accadito ho fatto la denuncia alla FISE tramite il sito, mi è stato dato un numero di pratica e circa un mese dopo sono stata contattata dalla compagnia assicurativa con un prestampato in cui si elencano i documenti da produrre. Io ho contattato l’assicurazione per chiedere entro quanto tempo evo produrli, dato che comunque io non sono ancora guarita e devo ancora effettuare visite di controllo e spese mediche, e mi è stato sbrigativamente detto che posso mandare il tutto quando voglio. Io le chiedo: è meglio se comincio a mandare i certificati medici e le ricevute mediche che ho raccolto finora, seguitando a mandare le nuove man mano, o è meglio aspettare e mandarle tutte insieme? Inoltre: oltre alle spese mediche io ho dovuto sostenere le spese di accudimento del mio cane, di cui ovviamente non potevo più occupami visto che sono dovuta stare un mese a letto. Spese come queste possono essere rimborsate? Tra l’altro se ne occupa un ragazzo del quartiere, cosa dovrei produrre per poterla inserire come spesa sostenuta? La ringrazio per il Suo parere.

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Gent.ma Sig.ra Roberta,
Lei ha toccato un tasto dolente: la risarcibilità del danno da parte di FISE.
Glielo dico in sincerità, pochi hanno ottenuto l’agognato risarcimento: sorgono sempre problematiche procedurali, termini scaduti, visite medico legali molto frettolose ….si prepari ad una bella lotta!
Una domanda tanto banale quanto risolutiva: ma perchè non ha agito contro il Circolo Ippico? Il Circolo, visto che montava un cavallo della scuola, è responsabile al 100% a titolo di responsabilità civile.
Prima si agisce sempre contro il diretto responsabile (il Circolo), poi in subordine ci si avvale delle proprie assicurazioni (quella legata alla patente Fise).
Se è ancora nei tre mesi dal fatto, può anche sporgere denuncia penale contro il Circolo: come mai non ha fatto nulla di tutto ciò?
Forse non è stata bene consigliata…
Vengo alle sue domande:
1-cominci pure ad inviare la documentazione medica e tenga contatti con l’assicurazione, se Lei non ha inviato nulla, potrebbero anche chiudere il sinistro e non dirLe nulla (non si può, ma molte conpagnie lo fanno!);
2-niente risarcimento per l’affidamento del cagnolino: sarebbe difficilissimo dimostrare l’importo e la necessarietà, inoltre poche polizze coprono tale tipo di inconveniente, bisognerebbe vedere la polizza.
Se desidera essere seguita in detta pratica mi può contattare all’indirizzo mail:
virginia.polidori@libero.it

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Avvocato La ringrazio per la risposta. In effetti nessuno mi ha prospettato la possibilità di denunciare il centro, cosa che sinceramente mi dispiacerebbe anche fare, perché ci sono buoni rapporti e perché comunque non c’è stata nessuna loro negligenza, quindi mi sembrerebbe una cosa un po’ "sporca". Mi scoraggia un po’ quello che mi dice della FISE, lei mi consiglia quindi di iniziare a mandare tutta la documentazione… Ho fatto richiesta per avere la cartella clinica, dovrei averla a giorni e inizierò a mandarla…

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Invii la documentazione medica alla Fise e incroci le dita. Lei ha fatto la denuncia alla assicurazione nei termini?
Ha seguito tutto l’iter procedurale previsto in polizza?
Capisco che Lei abbia buoni rapporti col Circolo, ma rinunciare all’azione contro di loro significa rinunciare ad un risarcimento certo! Chieda se loro hanno una assicurazione cui dare lo scarico, la dovrebbero avere….

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Mah, guardi, io ho fatto la denuncia tramite l’apposito modulo sul sito FISE pochi giorno dopo l’incidente, mi è stato assegnato un numero di pratica e circa un mese dopo sono stata contattata dall’assicurazione. Comunque, visto che una delle cose che devo portare è la dichiarazione del centro ippico, li sentirò anche per prospettare loro la possibilità di rivolgermi alla loro assicurazione…

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

Lo so che sono argomenti delicati, ma loro come Centro Ippico sono responsabili e devono essere assicurati contro gli infotuni che possono occorrere ai loro clienti/cavalieri, sempre che si tratti di un centro serio.
Lei non sta chiedendo nulla che non Le spetti!
Se necessita di consulenza più precisa Le ho lasciato la mail cui mi può contattare.
Se poi volesse contribuire alla causa da me sposata di aiutare i cavalli trottatori scarti di pista dando un piccolo contributo, tutti gli amici cavalli la ringrazieranno immensamente. Nel caso ci voglia aiutare questi gli estremi: bonifico bancario intestato a Virginia Polidori, iban: IT 13 U 02008 02455 000002537009.

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

La ringrazio, ho preso nota della sua email e penso che la contatterò per una consulenza più approfondita. La questione degli ex-trottatori mi sta molto a cuore, darò volentieri un contributo!

  • Ospite
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
0
0

La ringrazio di cuore. Sono avvocato specializzato in diritto sportivo indirizzo sports equestri e, per capire meglio la branca, ho sostenuto alcuni esami alla Facoltà di Medicina Veterinaria di Bologna (anatomia equina, fisiologia equina e patologia equina). Ora lavoro anche all’Ippocampus un centro di allevamento e allenamento cavalli da trotto e non sa quanti casi ci si presentano…

http://digilander.libero.it/vi.circe/index.html

questo il sito dove può vedere che tipo di attività svolgo.

  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
La tua risposta

Prego per rispondere.