29/09/2020

Cavalli in pista mercoledì a Vinovo, occhio ai puledri

Il convegno di corse di mercoledì pomeriggio (30 settembre) all’ippodromo di Vinovo vivrà di contenuti interessanti nelle otto corse in programma, dal pronostico sempre aperto e incerto, anche se in alcune con numero limitato di concorrenti al via.

Ad esempio nella corsa dei puledri, sei allo start: Paolo Rossi schiererà due soggetti, Camelot Grif avrà in sulky come sempre Andrea Guzzinati e dopo il debutto vincente è approdato nel Criterium Torinese, dove per motivi di gioventù ha sbagliato nei primi metri di corsa. Ma anche Chagall Del Ronco, sul quale questa volta salirà Paolo che ne è oltre l’allenatore, anche il proprietario. Con il secondo numero di avvio dietro le ali dell’autostart, troviamo Ceres Prav, che Carlo Belladonna affida nuovamente a Max Castaldo. Un cavallo che ha già avuto modo di dimostrare una più che discreta regolarità. Corral Arc Italia (3), allieva di Mauro Baroncini che affida a Paolo Scamardella e Chuky Roc (4) scuderia Sant’Eusebio con il suo proprietario allevatore Filippo Rocca, sono entrambi soggetti con buone future prospettive, ma non molto regolari, i classici cavalli tutto o niente. Se fanno percorso, raramente perdono. Saranno quindi da valutare nei preliminari della corsa.

Molto bella è la corsa riservata alla categoria degli appassionati, ed in questa occasione più che mai, visto che in pista scenderanno i gentleman con cavalli di loro proprietà. Sette al via distribuiti nei tre nastri di avvio sulla distanza del doppio km. Estremi penalizzati Singapore con Enrico Colombino e Vistamar con Vittorio Bosia, proprio quest’ultima nel ruolo di favorita nonostante l’handicap e nonostante davanti ci siano cavalli come Tarim, con Jacopo Brischetto, e Vicoletto Breed con Cesare Bonacci, pronti a colpire.
Per chi avesse piacere di passare con noi il pomeriggio, ricordiamo che l’ingresso è gratuito e la prima corsa partirà alle 15.30.


Federico Danesi